Mirabello, uno sguardo dal ponte In evidenza

A seguito dell'espletamento delle procedure di gara, il 4 aprile è stato assegnato alla società Edilizia Tirrena S.p.A., che avrà come partner la Società Armando Cimolai di Pordenone, una delle imprese più importanti nel settore della

Giovedì, 12 Aprile 2012 11:15
a carpenteria metallica a valenza nazionale e internazionale, l'appalto per la realizzazione della passerella pedonale Revel. Trascorsi 35 giorni, nel corso dei quali saranno effettuate le suddette verifiche previste dal codice degli appalti, potranno essere consegnati i lavori che l'impresa si è impegnata a concludere in 300 giorni naturali consecutivi, quindi entro marzo 2013. Con l'assegnazione della gara, si potrà così procedere velocemente all'avvio dei lavori di un'opera che collegherà la Passeggiata Morin con il Porto Mirabello attraverso un ponte realizzato in acciaio e legno, avvicinando sempre più il Porto Mirabello alla città. L'esito della gara è stato ufficializzato l'11 aprile nella sede dell'Autorità Portuale, presenti il presidente Lorenzo Forcieri, il comandante in capo del Dipartimento militare marittimo dell'Alto Tirreno ammiraglio di squadra Andrea Toscano; il sindaco Massimo Federici; il responsabile del Progetto per l'AP, ingegner Fabrizio Simonelli. Il progetto è stato ideato da Simonelli ed elaborato in collaborazione con la società EXA Engineering dell'ingegner Sabatino Tonacci, mentre l'onere della cui consulenza è stato sostenuto dalla Società ITN S.p.A.. Il ponte potrà essere aperto periodicamente per consentire il transito delle imbarcazioni a vela. Il costo complessivo degli interventi ammonta a cinque milioni e 300.000 euro. «Con il ponte, che comporterà una sempre maggiore apertura del Mirabello e la sua integrazione con la città, sarà realizzato un primo tratto di passeggiata sul mare, aperta a tutti, che con il nuovo waterfront si estenderà fino alla Calata Malaspina, per una lunghezza totale di oltre 2.500 metri. Particolare cura è stata dedicata alla progettazione e scelta degli apparati di illuminazione, tutti a LED a risparmio energetico, con la possibilità di variare le colorazioni dei fari a seconda delle diverse esigenze. L'accordo con la Marina Militare – ha dichiarato il presidente Lorenzo Forcieri – è giunto al termine di un'operazione lunga e complessa. Ma, alla fine, abbiamo raggiunto un ottimo risultato. L'intesa tra AP, Marina militare e Comune della Spezia, consente quindi l'avvio in tempi brevi di un'opera molto attesa dalla cittadinanza che AP realizzerà con risorse proprie».  L'Autorità portuale costruirà per la Marina militare, che ha concesso le aree per la realizzazione del ponte, nuovi pontili fissi e galleggianti e ristrutturerà alcuni degli edifici siti nel comprensorio "Lagora" che resterà in uso alla Difesa. La banchina Revel, prolungata con un nuovo pontile della lunghezza di 70 metri, accoglierà i pescherecci attualmente attraccati al Molo Italia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Gino Ragnetti

Spezia? Non è zona sismica. Però...

Domenica, 30 Giugno 2013 17:30 cronaca
di Gino Ragnetti LA SPEZIA – Ma Spezia, è zona sismica o no? Siamo in pericolo anche noi come gli amici dell'Emilia? È questa ormai la domanda che ricorre più… Leggi tutto
Gino Ragnetti
GENOVA. E' stato siglato questa mattina in commissione consiliare salute un accordo sulla proposta operativa, presentata dall'ARS, l'agenzia regionale della sanità, per la messa a regime dei nuovi presidi per… Leggi tutto
Gino Ragnetti

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa