Stampa questa pagina

Autostrade, Gagliardi (Cambiamo!): "Preoccupano carenze in catena controllo"

La nota della deputata di Cambiamo! Manuela Gagliardi.

Giovedì, 20 Maggio 2021 19:22
Manuela Gagliardi Manuela Gagliardi

"L'audizione odierna dell'Ispettore del Mims Migliorino, in merito al sistema delle ispezioni delle infrastrutture autostradali, soprattutto per quanto riguarda la vicenda del viadotto di Valle Ragone, desta non poca preoccupazione, in quanto sono stati confermati i dati preoccupanti anticipati sulla stampa qualche giorno fa, ossia che le infrastrutture verificate negli ultimi tre anni sono solo il 30%".

"Abbiamo inoltre scoperto che le società concessionarie non hanno l'obbligo di trasmettere gli esiti delle proprie relazioni e ispezioni periodiche effettuate e che questi documenti non sono noti all'Ispettore finche' non effettua una sua visita ispettiva. Visita che lui stesso ha però ribadito essere a campione, senza un numero minimo né una ricorrenza periodica obbligatoria, necessaria per capire se i concessionari hanno ottemperato alle norme oppure no". Dichiara la deputata di Cambiamo! Manuela Gagliardi al termine dell'audizione, alle commissioni Trasporti e Ambiente della Camera, dell'ispettore del Mims, Placido Migliorino, sulla situazione della rete autostradale ligure.

"Dopo il crollo del ponte Morandi, il decreto Genova aveva tra i suoi obiettivi l'introduzione di maggiori controlli e manutenzioni delle nostre infrastrutture, anche attraverso l'istituzione di Ansfisa, ossia l'organo di controllo e sicurezza delle infrastrutture. Ansfisa però ancora oggi non è operativa e lo stesso Migliorino ha affermato di non avere poteri in merito perché la stessa non ricade sotto il suo controllo".

"Nelle conclusioni della sua relazione Migliorino evidenzia poi che Aspi aveva da ottobre 2020 nella sua disponibilità una relazione sul viadotto di Valle Ragone che denunciava il mancato raggiungimento degli standard di sicurezza e che non ha adottato alcuna misura di mitigazione del rischio. Ci preoccupa non poco il fatto che la catena di controllo mostra evidenti carenze mettendo a rischio l'incolumita' degli utenti", conclude.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Cambiamo con TOTI

Il commento di Daniela Menini, consigliere regionale spezzina di Cambiamo!, dopo l’incontro che si è tenuto oggi sulla questione della centrale Enel della Spezia. Leggi tutto
Cambiamo con TOTI
Loris Figoli, coordinatore provinciale della Spezia di Cambiamo! commenta l'esito delle elezioni amministrative comunali. Leggi tutto
Cambiamo con TOTI

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa