La Pubblica assistenza fa il bilancio e annuncia l'acquisto di due nuovi mezzi In evidenza

Il presidente Andrea Frau: "Moltiplicati i servizi per le famiglie in difficoltà. La legge regionale sui funerali fa ancora paura".

Martedì, 04 Maggio 2021 15:00

La Pubblica assistenza c'è e nell'anno della pandemia ha moltiplicato i servizi. Anche per il 2021, l'associazione riuscirà ad onorare l'impegno costante nei confronti della cittadinanza con l'acquisto di una nuova ambulanza e di un mezzo ausiliario che servirà anche per i trasporti pediatrici. E' quanto emerge dall'ultima riunione per l'approvazione del conto consuntivo e del bilancio di esercizio, tenutasi nei giorni scorsi, nella sede di Via Carducci alla Spezia.

"Quest'anno l'avanzo è stato importante e verrà riversato in favore della cittadinanza - ha dichiarato il presidente della Pubblica assistenza spezzina Andrea Frau -, ma se la legge regionale non verrà modificata il prossimo anno queste risorse non ci potranno più essere e si creerà un vuoto che nessuno potrà riempire. In questo contesto rientrano anche i prezzi calmierati per i servizi funebri.

L'ente finché rimarrà pubblico potrà garantirli, altrimenti dovrà adeguarsi al mercato con un inevitabile aumento dei costi per i cittadini. Il 73,69 per cento delle nostre entrate, oggi, arriva dai servizi funebri e in merito c'è da segnalare che quelli a prezzo sociale sono aumentati passando dai 19 del 2019 ai 32 del 2020. Inoltre, i servizi di pronto soccorso sono a rimborso e nonostante le convenzioni, le spese in questo campo sono più alte degli introiti".

Nella relazione del presidente Andrea Frau sono stati messi in evidenza i servizi svolti in un anno complesso e delicato segnato dal Covid-19. "Sono aumentate sensibilmente le consegne delle spese gratuite alle famiglie in difficoltà - ha detto il presidente -. Il totale ammonta a 2.923, mentre nel 2019 erano state 800. Questi dati evidenziano come la pandemia abbia messo in difficoltà molte famiglie, vogliamo ricordare che due anni fa ne assistevamo una decina. Tra la fine del 2020 e i primi quattro mesi del 2021 sono diventate più di 100. Come Pubblica assistenza è un nostro dovere tendere la mano, ma senza il generoso contributo dei cittadini e della Fondazione Ciani la strada sarebbe stata ancora più difficile da percorrere".

Il presidente ha anche sottolineato l'impegno dei 200 volontari impegnati nel soccorso, nei servizi alla persona e dei 30 dipendenti della Pubblica assistenza spezzina. "Senza di loro - ha aggiunto - l'associazione non avrebbe gambe. Non potendo che ringraziarli per tutto ciò che fanno, il mio ultimo pensiero va alle sfide che dovremmo affrontare in questo 2021".

Attività Anno 2019:

Spese consegnate gratuitamente a famiglie in difficoltà: 800
Trasporti di emergenza sanitaria 24 h su 24h: 5000
Trasporti sanitari ordinari: 3900

Collaborazione nell'assistenza sanitaria a persone senza fissa dimora: 170
Servizi funerari all'anno: 800 di cui 19* a prezzo sociale
Lavoratori dipendenti: 30

Volontari del soccorso e dei servizi alla persona : 200
Soci: 6000
Famiglie assistite 10
Cene per senza fissa dimora 160

Incidenza introiti delle onoranze funebri sul bilancio a consuntivo 2019: 78,02% delle entrate di bilancio

*Si specifica che i dati relativi ai servizi funebri a prezzo sociale comprendono: nuclei familiari in difficoltà, persone senza congiunti, non l'inumazione ma la cremazione delle salme.

Attività Anno 2020:

Spese consegnate gratuitamente a famiglie in difficoltà: 2.923
Trasporti di emergenza sanitaria 24 h su 24h: 4.330
Trasporti sanitari ordinari: 4.015

Collaborazione nell'assistenza sanitaria a persone senza fissa dimora: 170
Servizi funerari all'anno: 886 di cui 32 a prezzo sociale*
Lavoratori dipendenti: 30

Volontari del soccorso e dei servizi alla persona : 200
Soci: 6000
Famiglie assistite 104
Cene per senza fissa dimora 1.381

Incidenza introiti delle onoranze funebri sul bilancio a consuntivo 2019: 73,69% delle entrate di bilancio

*Si specifica che i dati relativi ai servizi funebri a prezzo sociale comprendono: nuclei familiari in difficoltà, persone senza congiunti, non l'inumazione ma la cremazione delle salme.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Terminato il tavolo Tecnico del Questore: ecco le disposizioni per la sicurezza. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa