L'idrovora salva la piana di Marinella dall'allagamento, ma è un'esercitazione

Simulazione della Protezione civile in stretto contatto con il Consorzio Canale Lunense.

Martedì, 06 Aprile 2021 09:22

L'idrovora di Marinella entra in funzione e scolma acqua in mare per salvare l'abitato e la piana agricola dagli allagamenti.

Parliamo della simulazione di emergenza organizzata sabato mattina, vigilia di Pasqua, dalla Protezione civile del Comune di Sarzana in stretto contatto con il Consorzio Canale Lunense, l'ente di bonifica, gestore delle macchine idrauliche per il sollevamento dell'acqua, tra l'altro in fase di potenziamento grazie a risorse della Regione Liguria.

Una prova di sintonia operativa, la prima del genere in Val di Magra, che ha assunto in particolare l'aspetto della formazione delle squadre dei volontari in funzione del contrasto a situazioni di pericolo idrico e di pubblica calamità causate dal maltempo.

Alla testa della Protezione civile di Sarzana, presente con un ampio schieramento di uomini (ne conta in tutto una cinquantina) e la colonna dei mezzi al completo, i coordinatori Gabriele Bertonati e Giovanni Di Maso, l'assessore Stefano Torri e il responsabile provinciale Emilio Ardovino. Il Canale Lunense ha illustrato la sua attività per contenere gli effetti delle alluvioni con il presidente Francesca Tonelli, il direttore Corrado Cozzani, il vicepresidente Lucio Petacchi e i tecnici Andrea Bernava, Cristiano Pastine e Carlo Montani.

L'addestramento, iniziato a Marinella, è proseguito con i sopralluoghi all'impianto idrovoro di Luni Mare e alla rete delle acque basse e medie della piana sarzanese, canali di scolo delle acque piovane. Una giornata operativa che segue la recente esercitazione, svolta anche questa in sinergia tra Comune e Consorzio, sulle sponde del Canale Lunense per mettere a punto l'utilizzo di quattro nuove motopompe antiallagamento della Protezione civile.

Stefano Torri, assessore alla Protezione civile del Comune di Sarzana, osserva: "L'esercitazione di formazione svolta a Marinella è un importante strumento di prevenzione e preparazione alle situazioni di emergenza. Tengo a sottolineare la crescita della squadra di Protezione civile di Sarzana, un gruppo con un bel mix di esperienza e voglia di fare, sempre in formazione continua. Ringrazio infine il Consorzio Canale Lunense ribadendo l'importanza di operare a stretto contatto, obiettivo colto dall'amministrazione Ponzanelli".

Esercitazione di Marinella promossa a pieni voti anche da Emilio Ardovino, responsabile provinciale della Protezione civile, che non ha voluto mancare all'aggiornamento riguardante le idrovore. Lo ha definito un passaggio molto importante nell'ambito della preparazione dei volontari alle emergenze. E su questa falsariga, ha proposto inoltre un accordo Protezione civile-Canale Lunense di informazione della cittadinanza.

Soddisfazione per la riuscita dell'esercitazione è stata espressa a fine mattinata anche da Francesca Tonelli, presidente del Consorzio Canale Lunense. "Desidero ringraziare – ha detto – tutti i volontari partecipanti all'evento di formazione e la Protezione civile di Sarzana con la quale abbiamo avviato una proficua collaborazione per meglio conoscere e operare sulle difficoltà idrauliche del territorio. Abbiamo colto con interesse l'ipotesi di estendere questa attività ad altri comuni del comprensorio consortile, tutti in prima linea nell'affrontare le emergenze".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"Un’impresa di cui siamo orgogliosissimi" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa