La pandemia come occasione per mettersi in discussione e non arrendersi In evidenza

di Cecilia Castellini – Le guide turistiche di Cinque Terre Experience si sono reiventate

Sabato, 13 Marzo 2021 18:15

La pandemia ha messo in ginocchio molti settori e in questo momento di difficoltà alcuni di questi hanno colto l’occasione per mettersi in discussione, ripartendo in un certo senso da zero, tornando a studiare e a pianificare diversamente il proprio lavoro. È il caso, ad esempio, di alcune guide turistiche come quelle di Cinque Terre Experience che si sono reiventate e messe in gioco per non farsi abbattere ed offrire, almeno alle persone locali, la possibilità di godere delle bellezze della Liguria, potendo allo stesso tempo arricchirsi culturalmente.

Spesso accade che ci si dimentichi proprio dei luoghi a noi vicini e che questi li si conosca molto meno di altri. Queste iniziative permettono, appunto, di scoprire la bellezza che ci circonda, conoscendone anche la storia.

Ne ha parlato questa mattina Karen Nilson, guida turistica presso Cinque Terre Experience, su RLV La Radio A Colori.

“Non ci siamo voluti fermare. Abbiamo pensato a queste iniziative per i residenti, in questa situazione che ci ha tolto la clientela non solo di fuori nazione ma anche di fuori regione.
Vogliamo far vivere belle esperienze di arricchimento culturale perché le nostre zone, anche i piccoli borghi, hanno grandi storie da raccontare”.

“Parecchie persone, anche sulla stessa città di La Spezia, non conoscono molte cose perché succede di darle per scontate.
Dopo un inizio molto difficile, dove abbiamo dovuto capire come muoverci in un terreno completamente nuovo per noi, ci sono stati degli ottimi riscontri che ci stanno dando molte soddisfazioni. Sicuramente ci siamo potuti mettere in discussione rispetto alle cose standardizzate che facevamo prima per un pubblico vasto. Per questo abbiamo deciso di mantenere questo tipo di iniziative anche quando questa situazione sarà completamente finita”.

“Oltre alle 5 terre e alla Liguria del levante, l’entroterra della Val di Vara è diventata una meta molto gettonata. Se si confermerà come luogo più sicuro rispetto alle grandi città d’arte, rimarrà una meta gettonata per coloro che continueranno a prediligere mete meno battute”.

“C’è stata una riscoperta dell’entroterra che ha una grande storia da raccontare. Per esempio, molti non sanno che Varese Ligure nel 1714 vide il passaggio della Regina di Spagna, fu un grosso evento. Episodi che non rientrano nella grande narrazione storica ma che sono molto importanti per una comunità piccola”.

Domani, domenica 14, è prevista una visita guidata dei santuari e degli alberi secolari delle Cinque Terre con una guida ambientale. Mentre su Spezia ci saranno alle ore 10 "SPEZA VEA", due ore in centro storico tra personaggi e aneddoti e alle 14 "DOMENICO CHIODO E IL SUO ARSENALE", passeggiata dal centro sino alle mura albertine della collina di Gaggiola.
Info e prenotazione obbligatoria al numero 3389717391.


Per ulteriori informazioni contattare il numero 0187 739410 o consultare il sito o la pagina facebook Cinqueterrexperience.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Massimo Guerra - Contro la Roma senza Zaniolo l'allievo Motta sfida il maestro Mourinho per riprendere la corsa salvezza e tenere distanti Genoa, Cagliari e Salernitana. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'uomo in passato è riuscito anche a bloccare un aereo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa