Da Levanto a Brugnato le antiche percorrenze di pellegrini e mercanti In evidenza

di Giacomo Cavanna - Presentato presso la Pieve di Montale il progetto di riscoperta del cammino medioevale

Sabato, 13 Febbraio 2021 18:49

 

Il progetto, presentato dal Consorzio "Il Cigno" alla fondazione Fondazione Campania San Paolo di Torino, per continuare gli interventi di risanamento e recupero della Pieve di San Siro è stato selezionato nell'ambito del bando Cultura 2020.

Nell'ambito del progetto è prevista l'opera di valorizzazione dell'antico cammino medioevale tra Levanto e Brugnato tramite la sistemazione di dieci pannelli divulgativi con utilizzo della applicazione QRCode e il recupero, grazie al Club Alpino Italiano, dell'intero percorso con l'installazione di frecce direzionali a norma REL ed altre indicanti la Via dei Monti con relativo logo.

Grazie alla collaborazione della Cooperative Zoe e Turismo Sostenibile che fanno parte del Consorzio "Il Cigno" sarà definito un programma di attività divulgative rivolte ad anziani ma anche in particolare modo agli studenti.

Durante l'evento è stato presentato anche il logo Via dei Monti mentre il termine dei lavori è previsto per l'estate del prossimo anno.

Il Presidente del CAI La Spezia, Alessandro Bacchioni, coinvolto direttamente del progetto, ha affermaro: "il Club Alpino Italia offre un supporto a 360° per ricreare un cammino storico affinché diversi paesi possano ricomciard a vivere con un turismo di prossimità che proprio in questo periodo è così importante. Vogliamo interiore queste tappe nel sito internet per collegare il percorso con altri Club.

Silvano Zaccone, Presidente Consorzio il Cigno, ha sottolineato come il lavoro sia incentrato nel: "rimettere l'eredità medioevale per metterla a disposizione di tutti. Ricostruire un percorso che era parte di questa viabilità operando su quello che già c'era anche grazie al lavoro del CAI"

Graziella Buonaguidi, Presidente Cooperativa Zoe ha descritto quali saranno gli aspetti cuturali: "totem interattivi per attrarre pellegrini ma anche escorsuinisgi a conoscere e percorrere il sentiero che anticamente era in uso. Trekking, bellezza naturali e conoscenze storiche insieme.

Il Vice Parroco, Don Alessio, ha affermato: "La nostra chiesa ha un rapporto stretto con il territorio. Tutto nella nostra pieve è memoriale, per secoli è stata il luogo dove i cristiani nascevano nella loro fede dopo la cattedrale di Luni. Conoscere e amare la storia significa vivere in pienezza il nostro presente perché attraverso il rivivere la storia possiamo vivere diversamente il presente, capire chi siamo".

I dieci pannelli saranno installati presso:

  • -Levanto Area Loggia Medioevale
  • -Levanto incrocio Via Guani con Via Garibaldi
  • -Levanto località Albero d'oro
  • -Montale
  • -Bardellone-Cà Vagine
  • -Cassana-Piazzale Chiesa della Foce
  • -Borghetto Vara-Piazza del Municipio
  • -Borghetto Vara-Abbazia dell'Accola
  • -Brugnato-Oratorio di San Bernardo
  • -Brugnato-Piazza della Cattedrale

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - La questione sarà affrontata dal Comitato per l'Ordine e la Sicurezza che si riunirà domani in vista delle riaperture previste dal Governo dal 26 aprile. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa