Stampa questa pagina

Carrara, palestra aperta e clienti al bar fuori orario: scattano le chiusure dei Carabinieri In evidenza

I Carabinieri della Compagnia di Carrara si sono insospettiti quando hanno notato un via vai di persone in tenuta ginnica vicino all'ingresso della palestra.

Giovedì, 21 Gennaio 2021 16:51

I Carabinieri hanno scoperto che una rinomata palestra della città non aveva chiuso i battenti nonostante la sospensione delle attività prevista dalle norme anti-contagio. Scattata la multa e l’ordine di chiusura per cinque giorni notificato al proprietario, sono stati sanzionati anche cinque clienti che avevano ignorato il divieto.

Nell'ambito del piano dei controlli per la verifica del rispetto delle misure anti-contagio messo a punto dal comando della Compagnia Carabinieri di Carrara diretta dal Maggiore Cristiano Marella, non sono mancati anche inaspettati colpi di scena da parte di qualche “furbetto” che ha tentato di aggirare i divieti. Le verifiche degli ultimi giorni si sono concentrate non soltanto sui bar, locali e circoli privati che devono rispettare le nuove prescrizioni, fra cui la chiusura dopo le ore 18, ma anche su alcune palestre della città, dopo che i Carabinieri hanno intercettato varie voci circolanti fra gli appassionati di fitness che riguardavano presunte aperture “fuori legge”.

Partiti i controlli dei i militari dell’Arma, alcune palestre sono risultate regolarmente chiuse al pubblico, altre invece si sono organizzate per consentire ai propri abbonati di mantenersi in forma, utilizzando la formula dei servizi di streaming che permette a chi è iscritto di allenarsi da casa. Qualcuno, però, si è dimostrato meno virtuoso, infatti i Carabinieri hanno individuato una struttura aperta al pubblico nonostante il divieto imposto dalle norme, che prevedono la sospensione delle attività non solo per le palestre, ma anche per piscine e centri benessere, al fine di ridurre la curva dei contagi.

Ad insospettire i Carabinieri è stato il via vai di persone in tenuta ginnica e borsone al seguito, che sono state anche fotografate prima del loro ingresso in palestra. Qualcuno addirittura è stato visto lasciare l’auto a debita distanza e poi, come se nulla fosse, aprire e richiudere in autonomia il cancello principale della palestra.

In altri casi, invece, il cliente è stato prelevato vicino l’ingresso direttamente da uno dei personal trainer. In sostanza i militari dell’Arma hanno scoperto che mentre dall'esterno appariva tutto chiuso con il parcheggio vuoto, la palestra di fatto ha continuato a garantire allenamenti individuali su appuntamento, una soluzione che pur evitando il rischio di assembramenti in sala pesi, non è comunque consentita dal decreto governativo.

Nei confronti del titolare della palestra e dei clienti è scattata quindi la sanzione amministrativa di 400 euro ciascuno, oltre alla chiusura forzata dell'attività per cinque giorni, violazioni che verranno comunicate alla Prefettura di Massa.

Un’altra sanzione dello stesso tipo è stata applicata ad un bar del centro storico. Anche in questo caso il locale sembrava chiuso, ma i Carabinieri di Carrara hanno sentito schiamazzi provenienti dall'interno, inoltre hanno notato un bagliore dalla finestra, segno inequivocabile che lì dentro c’era ancora qualcuno. Entrati nel bar, i militari dell’Arma hanno trovato il gestore, insieme ad altre due persone, che stavano consumando alcune bevande, in barba ai divieti vigenti. Non è servita a nulla nemmeno la scusa accampata dal proprietario, che ha raccontato di essersi intrattenuto nel bar perché stava brindando assieme agli amici che erano andati a trovarlo per festeggiare il suo compleanno. La “smentita”, però, è arrivata dal controllo dei suoi documenti, infatti la sua “vera” data di nascita non aveva nulla a che vedere con il giorno dell’accertamento.

I controlli e le ispezioni dei Carabinieri della Compagnia di Carrara per il rispetto delle norme anti-covid, andranno avanti anche nei prossimi giorni.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Maltempo, emanata l'allerta meteo

Domenica, 11 Aprile 2021 15:03 cronaca
Arancione sui bacini grandi e gialla sui bacini medi e piccoli della zona C. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Raggiunto il livello massimo pluviometrico Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa