Danni e minacce in ospedale, identificato il responsabile In evidenza

Deve rispondere di molteplici reati.

Mercoledì, 20 Gennaio 2021 19:51

 

Compiutamente identificato l’autore delle azioni presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale S. Andrea, la notte dello scorso 16 gennaio, quando le Volanti erano immediatamente intervenute su richiesta degli operatori sanitari, per la presenza di un paziente ubriaco che stava dando in escandescenze.

La Squadra Mobile, esperiti gli accertamenti del caso, ha identificato il responsabile in un 20enne tunisino, residente fuori regione, che ha deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di interruzione di pubblico servizio, minacce nei riguardi del personale sanitario, danneggiamento aggravato di un distributore automatico di bevande e di un infisso, nonché violazione del foglio di via obbligatorio emesso lo scorso novembre nei suoi confronti dal Questore della Spezia, che gli imponeva di non fare rientro in città per due anni.

La posizione dello straniero, titolare di valida carta di soggiorno sul territorio nazionale, è al vaglio dell’Ufficio Immigrazione competente.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

"È nostro dovere ricordare, guardare avanti e lottare affinché questa triste conta si possa interrompere presto" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
"Il comune non si tira indietro e esorta il Governo a fare la sua parte" Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa