Sistema di trasporto elettrico del "Golfo dei Poeti", firmato l'accordo tra i Comuni In evidenza

L'istanza presentata dal Comune della Spezia al Ministero dei Trasporti per l'Accesso alle risorse destinate al "Trasporto di massa ad impianti fissi"

Sabato, 16 Gennaio 2021 16:47

 

Si è tenuta stamani, alla biblioteca civica 'P. M .Beghi', la firma dell'accordo di programma tra il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, il Sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti e il Sindaco di Porto Venere, Matteo Cozzani, per la realizzazione di un sistema di trasporto pubblico elettrico del 'Golfo dei Poeti', finalizzato ad una mobilità sostenibile, efficiente e a basso impatto ambientale, con evidenti benefici effetti sull'ambiente e sulla salute dei cittadini e dei turisti.

Il progetto green, sottoscritto stamani dalle tre Amministrazioni, prevede, nel dettaglio, la trasformazione delle linee 'P' (Porto Venere – La Spezia FS) e 'L' (La Spezia Fs- Lerici), attualmente servite con mezzi ATC alimentati da motori termici con linee servite da mezzi alimentati con motore elettrico, al fine di traguardare la nuova 'Linea del Golfo', interamente a trazione elettrica.

La nuova proposta progettuale, che segue il finanziamento statale ottenuto dall'Amministrazione del Sindaco Peracchini nell'ambito del progetto 'Mit 2018', destinato alla realizzazione di nuove linee filoviarie e l'estensione di quelle esistenti, finalizzate al potenziamento del servizio dell'Ente spezzino, in attuazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, costituirà l'oggetto della richiesta che il Comune della Spezia presenterà al Ministero dei Trasporti per l'Accesso alle risorse destinate al 'Trasporto di massa ad impianti fissi', per offrire concretezza alla nuova linea elettrica 'Golfo dei Poeti'.

«Una seconda rivoluzione della mobilità che coinvolge non solo la nostra Città ma tutto il Golfo, con l'adesione da parte di Lerici e Portovenere – dichiara il Sindaco Pierluigi Peracchini – il progetto che abbiamo presentato al Ministero dei Trasporti dimostra, ancora una volta, la massima attenzione della nostra Amministrazione verso l'ambiente perché con l'utilizzo della mobilità sostenibile anche nelle tratte Portovenere e Lerici l'inquinamento dei carbonati fossili in tutto il Golfo dei Poeti sarà ridotto al minimo o andrà tendenzialmente a scomparire.

Il Comune della Spezia si sta già preparando alla rivoluzione della mobilità sostenibile grazie alla vittoria del bando MIT da 40 milioni di euro che prevede, fra le altre cose, il potenziamento dell'infrastruttura filoviaria con nuovi mezzi, la ristrutturazione delle fermate, potenziamento dei poli interscambio e l'intervento sulla stazione di Migliarina. Non ci siamo fermati qui: con la partecipazione a questo nuovo bando abbiamo coinvolto Lerici e Portovenere consapevoli che ci unisce un'attenzione e una sensibilità nuova che coniuga la tutela dell'ambiente e l'innovazione tecnologica per migliorare la qualità della vita degli spezzini e, più in generale, di tutto il territorio. Un segnale forte, di grande sinergia fra i tre comuni. La speranza è di vincere questo bando MIT per avere il Golfo dei Poeti completamente green con una qualità dell'ambiente e dell'aria molto migliorata»

«Aderiamo a questa iniziativa - dichiara il Sindaco di Lerici Paoletti - consapevoli che quella dell'elettrificazione è la strada da percorrere per raggiungere la sostenibilità ambientale del trasporto pubblico, che immaginiamo sempre più a servizio dei cittadini e sostitutivo dell'auto privata. Dopo l'attivazione del servizio di trasporto via mare, che collega Tellaro, Lerici, La Spezia e Portovenere, oggi compiamo questo nuovo importante passo verso una nuova concezione di mobilità, più razionale e di minor impatto».

«La partecipazione del Comune di Portovenere al Bando Mit che coinvolge anche La Spezia e Lerici è doverosa perché la tutela dell'ambiente e abbassare il livello di smog sono all'ordine del giorno della nostra Amministrazione – dichiara il Sindaco di Portovenere Matteo Cozzani – la sinergia tra comuni è fondamentale in bandi ministeriali come questi e soprattutto perché insieme è possibile dare un segnale forte per tutto il Golfo dei Poeti»

«Come Presidente di ATC Esercizio – interviene Gianfranco Bianchi - debbo esprimere soddisfazione per aver raggiunto, in soli due anni e mezzo, quasi tutti gli obiettivi ambiziosi affidatici, grazie ad un lavoro di squadra eccellente. La partecipazione al bando del MIT, presentato oggi, rappresenta l'ultimo tassello di un progetto di forte cambiamento del TPL provinciale che, partendo dal rinnovo di buona parte della flotta e dal progetto MIT1 per l'implementazione della rete filoviaria urbana, passando poi all'ottenimento essenziale del contratto di servizio "in house", vede, a mio parere, nella linea Coast to Coast, in modalità e con mezzi full electric, non il completamento di un disegno ma la tappa di un percorso ancora lungo che richiederà altri anni per il suo compimento».

«La partecipazione di ATC – commenta il Direttore Generale dell'Azienda, Francesco Masinelli - al cosiddetto progetto "MIT 2", che internamente abbiamo battezzato, per dare il senso di ciò che vogliamo fare, "Coast to Coast", grazie all'intesa tra Comune della Spezia, di Lerici e di Portovenere, è la continuazione naturale del primo progetto, già aggiudicato e in fase di avviamento, che ha previsto l'ampliamento dell'utilizzo di mezzi elettrici (filobus) all'interno del territorio comunale spezzino. Con questo progetto ATC punta ad estendere all'interno del Golfo, interessando, dunque, anche i Comuni di Lerici e Portovenere, l'utilizzo di autobus completamente elettrici. Un disegno ambizioso che, ci auguriamo fortemente, possa essere approvato dai competenti organi ministeriali.

L'ampliamento dell'utilizzo di autobus elettrici su un'area così vasta si pone come ulteriore tassello del processo di rinnovamento del TPL intrapreso 3 anni fa. Abbiamo infatti agito, in prima battuta, rinnovando l'ormai vetusto parco mezzi e successivamente progettando, con La Provincia della Spezia, un servizio rispondente alle nuove esigenze dei cittadini e alla vocazione industriale e turistica della città. L'auspicio è di poter portare a compimento anche questa nuova sfida, che presenta sin da subito una difficoltà di carattere finanziario. I contributi ministeriali, infatti, vengono erogati in un periodo successivo rispetto all'esborso economico che la società deve sostenere coi fornitori. Sarà nostra cura, in caso di approvazione, attivarci nei confronti del Ministero per cercare di ridurre i tempi di erogazione dei contributi e rendere così possibile l'auspicato progetto».

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune della Spezia prevede un'azione di forte rilancio della filovia, che si concretizzerà attraverso il progetto 'Mit 2018', con soggetti attuatori le società Atc Mp e ATC Esercizio e con consistenti migliorie al trasporto pubblico spezzino: grazie all'importo riconosciuto al Comune della Spezia di 38 milioni e 383 mila euro, prevede l'introduzione di 19 nuovi filobus di cui 5 da 18 metri, l'ammodernamento di tutte le fermate urbane, la riorganizzazione della centralizzazione semaforica a vantaggio del trasporto pubblico locale e la promozione di 'Park and ride' su 3 poli (Palasport, Piazza d'Armi e stazione di Migliarina).

Nel riassetto del Trasporto Pubblico Locale definito dal progetto già finanziato dal "MIT 2018" non è stato possibile considerare le due linee di forza che collegano il capoluogo di Spezia rispettivamente con il Comune di Porto Venere e il Comune di Lerici, caratterizzate da una elevata presenza di passeggeri, da un'elevata presenza di corse giornaliere e conseguentemente da un'elevata percorrenza chilometrica annuale. Da qui la firma dell'accordo di programma da parte delle tre Amministrazione così da consentire al Comune della Spezia di partecipare al nuovo Avviso del Mit, e consentire un collegamento dei tre ambiti territoriali attraverso ecobus elettrici.

Con l'accordo di programma di oggi i tre Comuni si impegnano dunque a promuovere il progetto ed, inoltre, ad agevolare l'intervento attraverso l'installazione di portali tecnologici con telecamere e sistema di riconoscimento targhe per la regolazione del traffico veicolare privato in corrispondenza di situazioni di congestione, l'installazione di impianti semaforici in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, e alla realizzazione di ogni altro eventuale impianto o ausilio necessario per la realizzazione della nuova Linea del Golfo a trazione elettrica. I nuovi autobus a trazione elettrica, di dodici metri di lunghezza, con tecnologia in Motion Charge, saranno full green (ovvero con impatto ambientale locale zero), affidabili e in grado di garantire una gestione ottimale e continuativa del servizio.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

 Questa mattina si è svolta al Cimitero dei Boschetti la commemorazione per le vittime Covid-19 a un anno di distanza dall'inizio della pandemia in Liguria. Leggi tutto
Comune della Spezia
Per dare continuità alla storia della struttura, di garantire la qualità del servizio e di tutelare tutto il personale. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa