Bevono e scherzano, poi si prendono a botte: baraonda in un palazzo di Migliarina In evidenza

Ieri sera la furibonda lite in un appartamento di viale Italia. 

Venerdì, 27 Novembre 2020 17:51

Sono intervenute ben tre pattuglie della squadra volante della Polizia, ieri sera intorno alle 22 a Migliarina, in viale Italia, per una lite all'interno di un palazzo.

Sul pianerottolo del secondo piano dell'edificio gli agenti hanno trovato un uomo, un cittadino rumeno di 32 anni, completamente incosciente, per il quale è stato necessario anche l'intervento di un'ambulanza. All'interno dell'appartamento i poliziotti hanno trovato un altro cittadino rumeno, in evidente stato di ebbrezza, e la sua convivente.

Dalle prime indagini gli agenti sono riusciti a ricostruire la dinamica della serata: i due amici, dopo aver bevuto molto e scherzato tra loro, improvvisamente hanno iniziato una furibonda lite prendendosi a calci e pugni, fino a quando la donna ha cacciato fuori di casa i due uomini ubriachi, ma uno di questi è caduto rovinosamente a terra rotolando giù dalle scale. Poco dopo è arrivata la Polizia, allertata per la baraonda che i due avevano scatenato all'interno del palazzo.

Il trentaduenne caduto a terra ha riportato fratture al viso con 30 giorni di prognosi, però ha rifiutato il ricovero ed è rientrato alla propria abitazione. Nemmeno il compagno di bevute, comunque, è uscito indenne dalla serata, visto che si è fratturato il setto nasale.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Accolto il ricorso al TAR. La didattica sarà in presenza al 50%. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa