Residenza psichiatrica di Olmarello: "La struttura è uscita dal contagio"

"Oggi abbiamo avuto l'esito dei tamponi, tutti negativi", così i responsabili della residenza psichiatrica di Olmarello a Castelnuovo Magra.

Venerdì, 23 Ottobre 2020 13:30

"Oggi abbiamo avuto l’esito dei tamponi, tutti negativi, la struttura è uscita dal contagio. Ne siamo davvero felici e lo comunichiamo ai nostri colleghi, e anche all’esterno delle strutture, perché è utile a tutti sapere che si può vincere, che si può guarire, che può tornare il sereno", così scrivono i responsabili della residenza psichiatrica Olmarello della Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus Silvia Marcesini e Matteo Pardini.

"Il giorno 12 Settembre abbiamo scoperto che 21 tra i nostri fratelli preziosi e 5 tra gli operatori avevano contratto il Covid 19. Con ogni probabilità era stata una persona asintomatica entrata in struttura a portare il virus tra di noi. È capitato in una zona, la nostra molto vicina a La Spezia, dove il contagio, già nelle settimane precedenti era stato alto".

"La nostra struttura, come tutte le altre della Fondazione Casa Cardinale Maffi, fino a quel momento era rimasta immune dal Covid, e questo era quasi un miracolo. Ora con la nuova situazione eravamo diventati – come tante altre realtà simili in Italia – più fragili e nella necessità di moltiplicare ancor più le attenzioni".

"L’ultimo periodo è stato molto impegnativo: per gli operatori che dovevano sempre muoversi dentro gli scafandri protettivi, e per i fratelli preziosi, sottoposti ad una tensione molto alta, e i per i familiari costretti ad aspettare inermi da casa il passare delle giornate".

"Ma oggi, è un nuovo giorno. L’esito dei tamponi ci rende felici. Ce la possiamo fare. Grazie a Dio andiamo avanti, con il cuore colmo di gioia. E ringraziamo tutti quelli che ci sono stati vicini:  i "maffini" che ci hanno portato brioche e cappuccino, tutti i colleghi con i quali siamo stati in prima linea a combattere il virus e i quali non hanno mai smesso di fare il proprio lavoro con il cuore;  la direzione e la task force con la quale siamo stati in contatto diretto sempre  la protezione civile che ci ha fornito una tenda per cambiarci, i famigliari che da casa ci incoraggiavano a tenere duro e andare avanti,  e tanti altri amici della fondazione che in vario modo ci hanno aiutato, supportato e non ci hanno fatto mai mancare il loro sostegno, possiamo dire di non essere mai stati soli in questa battaglia. Grazie a tutti".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Lo Spezia attende l'Inter per la prossima giornata al Picco, 3 punti che per il Bologna dovrebbero certificare la salvezza. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
I due sono stati fermati mentre uno dei due spacciava cocaina a due giovani del luogo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa