Moggia: “La stagione appena conclusa occasione per ripensare al paradigma dell’offerta turistica” In evidenza

Sabato, 10 Ottobre 2020 17:51

“La stagione appena conclusa rappresenta un’importante occasione per ripensare al paradigma dell’offerta turistica”
di Cecilia Castellini – il sindaco di Monterosso ha fatto il punto sulla stagione turistica 2020

Emanuele Moggia, sindaco di Monterosso, è intervenuto su RLV La Radio A Colori, all’interno della rubrica “Agenda Levante Info Weekend”, per fare un bilancio sulla risposta turistica di questa stagione molto particolare, cogliendone il lato positivo per un’offerta da proporre i prossimi anni.

“Possiamo ritenerci, compatibilmente alle condizioni che si sono create e che ci sono state imposte, moderatamente soddisfatti. Nelle ultime settimane stiamo registrando uno scarico di tensione dal punto di vista delle presenze turistiche però nei mesi centrali c’è stata comunque una buona presenza, di difficile previsione, anche solo a maggio. Spero che questo possa rappresentare un’occasione, per tutti, per ripensare al paradigma dell’offerta turistica. Si può pensare ad un nuovo tipo di accoglienza, di qualità, di attenzione alla clientela mantenendo dei numeri, non così eccessivamente strabordanti ma, sufficienti e compatibili con quella che è l’esigenza di un’imprenditoria di ricezione turistica” Ha spiegato il primo cittadino.

“Noi come amministrazione avevamo suggerito questa soluzione già a inizio stagione. Cercare di sfruttare questa situazione, che madre natura di giocoforza imponeva, per vedere se fosse possibile contemperare le esigenze di un flusso guadagno con numeri più ridotti. Mi è sembrata una scelta vincente perché abbiamo notato che anche qualche numero in meno, mantenendo uno standard ricettivo ottimale, può consentire una maggiore soddisfazione del cliente.
Questo è quello di cui le 5 terre hanno bisogno, in fondo ci siamo lamentati per anni di numeri eccessivi, non consapevoli, disordinati”.

“Ovviamente, se il mondo dell’imprenditoria decidesse di spostarsi definitivamente su questo paradigma bisognerà calibrare il tutto e lavorare con criterio, trovo che sia un’occasione da non perdere”.

“Durante la stagione ci siamo confrontati su come organizzare al meglio suoli pubblici, distanze ecc. e abbiamo avuto dei feedback su presenze, problematiche, difficoltà, non ancora formalizzati, ma, nel clima tipico di un pesino di mille anime, dove ci si conosce tutti.
Quando le attività chiuderanno i battenti sarà importante mettersi intorno ad un tavolo e valutare insieme quale possa essere l’offerta da mettere in campo per la prossima stagione”.

“Nei mesi centrali abbiamo registrato dei numeri davvero importanti e non nego un po' di apprensione, mi sembra comunque che la popolazione abbia riposto bene e ne è dimostrazione il numero di contagi limitato, sicuramente le buone pratiche di comportamento hanno influito.
Colgo l’occasione per dire che l’uso della mascherina è importante, il virus è ancora tra noi, mi rendo conto che portarla tante ore è pesante ma è un atto d’amore non solo per noi ma verso gli altri, anche per chi troviamo quando torniamo a casa, sarebbe un peccato mandare all’aria il lavoro fatto fino ad ora” Ha concluso Moggia.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Giacomo Cavanna - L'ammiraglio ispettore Gioia Passione cede il comando all'ammiraglio ispettore Davide Gabrielli. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa