Identificato il proprietario del terreno dove era coltivata marijuana In evidenza

Piante alte sino a 3 metri.

Lunedì, 31 Agosto 2020 16:20

I carabinieri di Levanto, a seguito del rinvenimento del 15 agosto, a Bonassola, di una piantagione di marijuana consistente in 20 piante dell’altezza compresa tra i 2 e i 3 metri e 4 piante di altezza inferiore al metro, nella circostanza sottoposte a sequestro, hanno compiuto approfondite verifiche catastali e sentito a verbale persone del luogo.

 

Gli accertamenti svolti dai militari hanno portato all’identificazione del proprietario dell’appezzamento di terreno nel quale si trovavano le piante, sito in una zona impervia difficilmente raggiungibile.

L’uomo, un 62enne italiano residente in provincia, dovrà rispondere del reato di produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

All'esterno di uno dei due locali si erano riuniti alcuni avventori formando un assembramento. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
L'ordinanza del ministro della Salute entrerà in vigore da domenica 29 novembre. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa