Non rispetta l'obbligo di firma, ora è ai domiciliari In evidenza

Pena inasprita per uno spacciatore: in casa gli era stato trovato quasi un etto di droga.

Giovedì, 30 Luglio 2020 19:01

Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Sarzana lo hanno rintracciato e messo agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Arcola.

L’uomo, un 25enne residente ad Arcola e già noto alle forze dell’ordine per pregressi episodi di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio, risultava destinatario di un provvedimento di arresto emesso dal Giudice della Corte di Appello di Genova che gli ha revocato l’obbligo di presentazione quotidiana alla Stazione Carabinieri di Sarzana, impostogli alla fine del 2018, quando fu arrestato dai Carabinieri di Arcola.

I fatti risalgono al dicembre 2018 quando i Militari della Stazione di Arcola, con l’ausilio dei cani antidroga della Guardia di Finanza della Spezia, nel corso di una perquisizione dell’abitazione dove il giovane viveva con il padre, rinvennero nascosta nei pensili della cucina, insieme a materiale per il taglio ed il confezionamento ed un bilancino di precisione, quasi un etto di droga tra hashish e marjuana e due pasticche di ecstasy, già pronte per essere vendute in Val di Magra. Padre e figlio 25enne furono così arrestati con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Il giovane, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma giornaliera presso il Comando di Sarzana, in diverse occasioni non si è presentato ed i Carabinieri hanno dato comunicazione delle reiterate violazioni al Giudice della Corte di Appello di Genova che ha revocato la misura dell’obbligo di firma giornaliera e disposto quella più grave degli arresti domiciliari.

Ieri sera l’uomo è stato localizzato a Sarzana dove i Carabinieri della Stazione capoluogo gli hanno notificato il provvedimento di aggravamento della misura cautelare con quella degli arresti domiciliari e lo hanno portato presso la sua abitazione, dove dovrà rimanere in attesa del pronunciamento del Giudice genovese per la detenzione di stupefacenti a fini di spaccio di cui è accusato.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Intensificati i controlli nell’ambito dell’attività di Mare Sicuro. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
E' la meno conosciuta delle tre appartenute al Maestro. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa