massardo kassamatis massardo kassamatis
TOTI SANSA MASSARDO SALVATORE CASSIMATIS
CHIAPPORI CARPI  VISIGALLI BENETTI RUSSO
383.053
265.506 16.546 6.088 1.244 3.569 576 1.129 3.165 1.614
 56.13%   38.90% 
  2.42% 0.89%
  0.18% 0.52%  0.08%  0.17%  0.46%  0.24% 

REGIONALI 2020

AGGIORNAMENTO IN TEMPO REALE 

Viola l'obbligo di dimora e strappa la collana ad un minorenne In evidenza

I Carabinieri lo fermano poco dopo. Il giudice ha stabilito la custodia cautelare in carcere.

Lunedì, 27 Luglio 2020 16:18


I Carabinieri della stazione della Spezia Mazzetta hanno arrestato, nella fragranza del reato di furto con strappo, un albanese di venti anni già noto alle forze di polizia.

 

I militari, la notte di domenica, nel corso di un servizio interforze per la prevenzione ed il contrasto di azioni illecite durante la movida, transitando in via Carpenino, hanno notato un giovane inseguito da un altro che riferiva velocemente ai carabinieri di aver appena subìto il furto di una collanina. I militari hanno inseguito e fermato il fuggitivo trovandolo in possesso di una collana riconosciuta dalla vittima come la sua.

La parte offesa è stata identificata in un minorenne, 16enne. la persona fermata, sprovvista di documenti d’identità, in forte stato di agitazione dovuto all’assunzione smodatata di sostanze alcoliche, ha fornito alla pattuglia dei Carabinieri alcune generalità che, a seguito di accertamenti eseguiti unitamente a personale della Polizia di Stato impiegato nello stesso tipo di servizio, sono risultate essere false.

Il giovane è stato identificato in un cittadino albanese sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora con divieto di lasciare la propria abitazione in arco serale e notturno: verosimilmente il fatto che abbia declinato false generalità era determinato dalla volontà di non far rilevare la violazione della misura cautelare in atto.

La refurtiva è stata riconsegnata al minorenne.

Il giovane albanese arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del comando provinciale Carabinieri della Spezia in attesa dell’udienza di convalida che si è svolta questa mattina nel Tribunale della Spezia.
All’arrestato è stato contestato, oltre che il reato di furto con strappo per il quale la legge prevede la pena della reclusione da 4 a 7 anni, anche il reato di falsa attestazione a un pubblico ufficiale sull’identità personale.
Il giudice, al termine dell’udienza di convaida dell’arresto, ha disposto per il reo la custodia cautelare in carcere.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

L'avversario principale di Paoletti smorza i toni e augura buon lavoro al sindaco rieletto. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il sindaco uscente è stato rieletto con 3.725 voti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa