Riomaggiore saluta il mondo, lenzuola dai balconi per la domenica di Pasqua In evidenza

Domenica 12 aprile l'abbraccio virtuale dei riomaggioresi ai visitatori delle Cinque Terre.

Giovedì, 09 Aprile 2020 09:30

E’ un abbraccio simbolico quello che i riomaggioresi dedicheranno la domenica di Pasqua a tutti i visitatori che negli anni sono giunti alle Cinque Terre, innamorandosene e portando nel mondo l’indelebile immagine di rara bellezza e di unicità dei cinque borghi tra terra, cielo e mare.

Alle ore 12 di domenica 12 Aprile gli abitanti di Riomaggiore si affacceranno dalle loro finestre, dai terrazzi e dai balconi precedentemente decorati di bianco. Centinaia di lenzuola con la scritta “Ciao” riempiranno strade e caruggi e i riomaggioresi, vestiti a festa, saluteranno tutti insieme calorosamente il mondo unendosi in un abbraccio virtuale, scattando fotografie da far girare contemporaneamente sui social.

L’iniziativa parte dal basso, da un'idea di Stefano Di Gangi e Marina Canestri, imprenditori alle Cinque Terre nel settore dell’hospitality, allo scopo di raccontare il volto nascosto di Riomaggiore all’epoca del Coronavirus e ha immediatamente trovato la collaborazione della Pubblica Assistenza Croce Bianca di Riomaggiore, dell’Associazione Culturale Riomaggioresi nel Mondo, della Squadra di Calcio Riomaior 2019, dell’Associazione Commercianti Via dell’Amore e dell’Associazione Ospitalità 5 Terre. “E’ un’iniziativa che nasce in un momento storico davvero difficile da affrontare e che produrrà scenari ancora più incerti" dicono i due promotori.

“Siamo consapevoli che la pandemia porterà in tutto il mondo in generale, e nel nostro territorio nello specifico, tantissimi cambiamenti, economici, sociali, culturali, psicologici e spirituali. Ma la paura del domani non deve abbatterci. Non vogliamo che le immagini di Riomaggiore che ultimamente stanno circolando, con vicoli e scorci vuoti e strade e piazze desolate, si sostituiscano nel cuore delle persone alla vera anima di questo borgo che ancora pullula di vita e vuole tornare a ruggire. Senza dimenticare l’ottemperanza alle disposizioni contenitive né ignorare il dolore per le vittime colpite dal virus, abbiamo proposto ai riomaggioresi, pur rimanendo ciascuno nelle proprie case, di sollevare nel giorno di Pasqua quel velo di isolamento e sconforto e dare forma al loro entusiasmo attraverso un gesto simbolico di unione e di vitalità”.

La scelta del giorno di Pasqua è rappresentativa per tantissimi motivi. Innanzitutto il suo messaggio universale di rinascita, di pace e unione trasmettono la volontà di comunicare amore superando quelle barriere fisiche che al momento ci tengono tutti separati, chiusi in casa, ciascuno nella propria nazione, nella propria città, nel proprio paese.

La Pasqua inoltre è il periodo dell’anno in cui solitamente parte la stagione turistica e Riomaggiore, come tutte le Cinque Terre, si sveglia dal suo letargo invernale per aprirsi con gioia ai visitatori e alle occasioni infinite di incontro con persone provenienti da tutto il mondo. Anche quest’anno, nonostante l’emergenza sanitaria, i riomaggioresi non vogliono esser da meno. Anzi è proprio in questo momento che con il loro "ciao" collettivo vogliono dimostrare tutta la loro energia, emozione e desiderio di tornare presto per le strade.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I Carabinieri lo bloccano a Deiva Marina, con 20 grammi di droga. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa