Emergenza Coronavirus, in mese nello spezzino quasi 350 sanzioni e 8 denunce In evidenza

Nel fine settimana di Pasqua i controlli saranno ulteriormente intensificati.

Mercoledì, 08 Aprile 2020 19:46

 

Un deciso rafforzamento, nel prossimo fine settimana, all’impianto dei controlli sugli spostamenti non giustificati, soprattutto verso le località rivierasche della provincia.
In previsione delle festività pasquali, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto stamani, in videoconferenza, dal Prefetto Antonio Garufi, ha condiviso la strategia da mettere in atto per controllare la mobilità delle persone nel territorio spezzino e assicurare il rispetto delle rigorose misure approntate per contenere la diffusione del contagio da coronavirus.

I controlli, che saranno specificati nel dettaglio con ordinanza del Questore, vedranno impegnate le Forze di Polizia e le polizie municipali ai caselli autostradali e sugli snodi della viabilità provinciale e dei centri cittadini, mentre la Specialità della Polizia ferroviaria svolgerà attente verifiche sugli spostamenti via treno.

«Ho chiesto uno sforzo ulteriore alle Forze a ai Corpi di polizia - ha affermato il Prefetto al termine della riunione - che già da diversi giorni stanno facendo un lavoro veramente importante, non solo sanzionando i soliti “furbi” ma svolgendo anche un’opera, non sempre adeguatamente valorizzata, di persuasione e informazione. Nel prossimo week end - ha aggiunto Garufi - saranno svolti controlli ancora più accurati e persistenti lungo le direttrici principali che conducono al capoluogo e alle località rivierasche che potrebbero essere meta di qualche proprietario di “seconde case” o di chi, richiamato dai primi tepori primaverili, vuole farsi una scampagnata. È bene che sia chiaro che non saranno tollerati comportamenti non in linea con le norme e le direttive governative: ci si muove solo per assoluta necessità».

Al Comitato hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze di Polizia territoriali, i Sindaci della Spezia e dei comuni costieri.

Dall’entrata in vigore del decreto legge 19/2020 all’8 marzo scorso, sono state controllate circa 13.000 persone, di cui 342 sono state sanzionate in via amministrativa e 8 denunciate alla locale Procura della Repubblica. Sempre nello stesso periodo sono state controllati circa 3.200 esercizi o attività commerciali ed elevate 3 sanzioni amministrative ai titolari.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La Consigliera regionale chiede anche un incremento delle tratte. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Avantinsieme sottolinea che, altrimenti, lo si potrebbe costruire in aree meno a rischio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa