Sei stranieri irregolari sorpresi nel dormitorio di una palestra a Marinella In evidenza

I sei vivevano in una situazione di totale degrado igienico sanitario.

Sabato, 22 Febbraio 2020 10:50

Nel quadro delle attività di contrasto all’immigrazione clandestina, ed al fenomeno del degrado urbano, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sarzana, con il determinante contributo dei colleghi del Nucleo Carabinieri Cinofili di Villanova di Albenga (SV) e dei cani antidroga, hanno sorpreso sei cittadini magrebini, di età compresa tra i 18 ed i 36 anni, tutti senza lavoro, che avevano creato un dormitorio all’interno di una palestra e di un casolare dismessi, ubicati nelle località di Marinella e Pallodola di Sarzana.

I Militari si sono mossi alle prime luci dell’alba, certi che gli illegali occupanti degli edifici abbandonati sarebbero stati ancora nei loro giacigli. E difatti così è stato.

I Carabinieri ed i loro cani antidroga sono entrati nei vecchi spogliatoi dismessi del campo sportivo di Marinella e nel casolare di Pallodola denominato “ex macelli” ed hanno identificato i sei uomini, di cui alcuni già noti alle Forze dell’Ordine ed altri sconosciuti, tutti privi del permesso di soggiorno, irregolari sul Territorio Nazionale, con pregiudizi penali per aver commesso reati di spaccio di stupefacenti.

Nel corso dei controlli, in questa occasione, non sono state rinvenute sostanze stupefacenti ma è stata comunque riscontrata una situazione consolidata di totale degrado igienico sanitario.

I sei magrebini, identificati attraverso la comparazione delle loro impronte digitali con le informazioni già disponibili nei terminali delle Forze di Polizia, sono stati tutti denunciati a piede libero alla Procura della Spezia e dovranno rispondere dei reati di ingresso e soggiorno illegale in Italia e di concorso in invasione di terreni o edifici.

Il controllo fa parte di una serie di programmate azioni di monitoraggio per prevenire il degrado delle aree periferiche ed impedire che si possano creare dormitori più estesi o veri e propri villaggi abusivi costituenti ricettacolo di piccoli criminali e spacciatori, con rischi per la sicurezza dei cittadini.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Avrete sicuramente visto asciugamani elettrici nei bagni di autogrill, aeroporti, bar e ristoranti. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Le preoccupazioni del Consigliere regionale Battistini. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa