Rubò la targa delle vittime dei Georgofili, denunciato ragazzo di Sarzana In evidenza

La targa commemora la strage nella quale perse la vita anche Dario Capolicchio, giovane studente sarzanese. 

Domenica, 16 Febbraio 2020 16:35

E' un sarzanese il ragazzo che la notte del 31 dicembre scorso trafugò la targa che ricorda la strage mafiosa all'Accademia dei Georgofili di Firenze dove il 27 maggio 1993 l'esplosione di un'autobomba causò la morte dei coniugi Fabrizio Nencioni e Angela Fiume con le figlie Nadia (9 anni) e Caterina (50 giorni di vita), e dello studente Dario Capolicchio. Un triste accostamento tra Dario, studente sarzanese che si trovava a Firenze per studiare architettura e l'atto vandalico compiuto nella notte di Capodanno.

A Capolicchio è dedicata una piazza proprio a Sarzana e a lui è intitolato il presidio di Libera La Spezia.
L'identità dell'autore è stata scoperta dai carabinieri che hanno indagando su una comitiva ligure di turisti affittuari di un appartamento.

"Da filmati risulta che il furto ci fu alle 5.13 del 31 dicembre e si vede che il giovane dopo aver superato la rete di protezione dell'ulivo della pace che c'è in strada si appropriò della targa e tramite catenella se la mise a tracolla. La casa di Sarzana dove abita il 21enne è stata perquisita e sono stati trovati vestiti e scarpe uguali a quelli indossati nel furto. I carabinieri lo hanno denunciato per furto aggravato", si legge sull'Ansa.

Foto- Ansa

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Albiano, ripristinata la fornitura di gas

Giovedì, 09 Aprile 2020 17:02 cronaca
di Elena Voltolini - A breve tornerà alla normalità l'erogazione dell'acqua. Si lavora per le linee telefoniche e portare nel borgo l'automedica. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
La drammatica testimonianza di Andrea Angelotti, l’autista del corriere rimasto coinvolto nel crollo del ponte di Albiano. Operato, per fortuna sta bene. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa