Stampa questa pagina

Paita: "Chiarezza sugli introiti dei biglietti del 5 Terre Express" In evidenza

L'intervento della deputata di Italia Viva.

Giovedì, 13 Febbraio 2020 15:00

"Garantire la trasparenza rilevante anche ai fini di una più accurata valutazione di servizi offerti al pubblico. Il Tar Liguria ha imposto la trasparenza sugli allegati economici del contratto di servizio ferroviario tra Regione Liguria e Trenitalia per il periodo 2018-2032. Tra le altre cose, il Tribunale richiede la "comunicazione del numero di biglietti tariffa 5 Terre venduti e dei relativi introiti", affermando che essa appare "pertinente al controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e all'utilizzo delle risorse pubbliche nello strategico settore della politica dei trasporti pubblici".

La sentenza scaturisce dal ricorso presentato dai pendolari, in particolare delle Cinque Terre, al fine di conoscere i ricavi del servizio 5 Terre Express, 'metropolitana leggera' a cui i cittadini non residenti in Liguria nel periodo estivo possono accedere con prezzo maggiorato.

Trenitalia, dal canto suo, ha deciso di depositare presso il Consiglio di Stato l'appello contro la sentenza del TAR Liguria.

Non è accettabile che un'azienda a capitale interamente pubblico, la cui mission aziendale dovrebbe essere fornire un servizio ai cittadini, decida invece di avversare gli interessi dei pendolari, suoi finanziatori, mantenendo il segreto su dati che dovrebbero essere resi trasparenti, proprio al fine di una valutazione del suo operato nel settore strategico delle politiche sui trasporti pubblici".

On. Raffaella Paita Italia Viva Camera dei Deputati

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Italia Viva

"In momenti di emergenza è giusto fare così". Leggi tutto
Italia Viva
"La Asl 5 tocca livelli di inefficienza che con tutta evidenza non hanno paragoni nella altre province". Leggi tutto
Italia Viva

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa