Il Ministero dell'Ambiente dice SI' alla VIA per la riconversione della centrale Enel In evidenza

Una decisione in linea con le richieste dei Comuni coinvolti e delle associazioni ambientaliste.

Lunedì, 10 Febbraio 2020 19:50

"Parere negativo all'esclusione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale": lo ha espresso, come riporta l'ANSA, la commissione tecnica del Ministero dell'Ambiente per la verifica d'impatto ambientale in merito alla riconversione a turbogas della centrale Enel della Spezia.

Insomma, la Commissione dice che la VIA deve essere fatta perchè “anche se la riconversione consente una riduzione degli impatti ambientali rispetto all'attuale configurazione impiantistica è necessaria una puntuale analisi da eseguirsi nell'ambito di una procedura di Valutazione di Impatto Ambientale"

Ora il parere, che accoglie le richieste dei Comuni coinvolti e delle associazioni ambientaliste, deve essere trasformato in decreto dal Ministero.

I COMMENTI

"La battaglia è ancora lunga e non sarà semplice, ma un primo passo è stato ottenuto: il Ministero dell’Ambiente ha deciso di sottoporre il progetto dell’ENEL per la produzione di turbogas alla procedura di VIA ordinaria. Era quello che in prima istanza avevamo chiesto e che, al di là delle polemiche e della sterile corsa alle medagliette del merito, è oggi stato ottenuto.
Certo, ne siamo consapevoli, la procedura di VIA ordinaria non esaurisce il compito che ci attende per ottenere l’obiettivo ultimo: quello di avere certezza circa gli investimenti e i tempi necessari per realizzarli, al fine di garantire al sito della centrale Fermi il passaggio alle rinnovabili, inquadrato nel contesto di un piano di riqualificazione e rilancio occupazionale, che risarcisca almeno in parte la città dei disagi sopportati negli anni a causa del ciclo energetico del carbone.
Tutti obiettivi che dovremo strappare sul campo e per i quali non sarà sufficiente la sola forza di un partito né la sommatoria delle sigle, ma occorrerà una mobilitazione civica di ampio raggio, in grado di coinvolgere tutta la cittadinanza. Come ho detto in più di un’occasione, su questo fronte non è rilevante stabilire chi urla più forte quanto operare con coesione e determinazione al fine di vincere le inerzie e le resistenze che, sicuramente, incontreremo strada facendo"-

Daniele Borioli
Commissario PD Provinciale

 

“La commissione tecnica verifica Via e Vas dell’impatto ambientale si è espressa negativamente rispetto all’esclusione della valutazione di impatto ambientale per la centrale a turbo gas nell’area di Vallegrande. Un’ottima notizia finalmente.
Il ministero dichiara ciò che anche noi sostenevamo: quello è un nuovo impianto dunque non si possono abbreviare procedure sull’impatto che produrrebbe nell’area che attualmente è occupata dalla centrale. Serve una analisi più puntuale, precisano. Si perché quell’impianto, dipinto come una semplice trasformazione. è un impianto nuovo di sana pianta con tutto ciò che ne potrebbe conseguire per il nostro territorio e, lo stesso parere dice, non se ne può fare una valutazione approssimativa.
Bene ora si deve fermare tutto.
Regione e Comuni si devono preoccupare di fornire elementi utili a non proseguire l’iter di quel progetto e far si che Regione Liguria e Governo non siglino alcuna intesa sulla riconversione di quelle aree, ma venga rispettato il volere dei territori e di ciò che anche il governo ha già approvato nell’ordine del giorno di Raffaella Paita: fermare l’impianto il 1 gennaio 2021.
Ora è possibile, non ci sono più scuse”.

Federica Pecunia
Italia Viva Capo gruppo Misto opposizione La Spezia.

 

"Apprendiamo che la Commissione tecnica del Ministero dell'Ambiente per la verifica d'impatto ambientale ha espresso parere negativo all'esclusione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) per il progetto di riconversione della centrale a carbone Enel della Spezia in centrale a turbogas. Secondo il pronunciamento, che dovrà essere tramutato in decreto dal Ministero, anche se la riconversione consente una "riduzione degli impatti ambientali rispetto all'attuale configurazione impiantistica, è necessaria una puntuale analisi da eseguirsi nell'ambito di una procedura di Valutazione di Impatto Ambientale". Ci congratuliamo per l’ottima scelta: come M5S, avevamo inviato una lettera al Ministero caldeggiando proprio la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale".

Alice Salvatore
MoVimento 5 Stelle Liguria


"Accogliamo con soddisfazione il pronunciamento del Ministero dell'Ambiente. Il Comune di Arcola si è fatto da mesi parte attiva specificando formalmente la propria posizione al Ministero sulla contrarietà sulla riconversione a Turbogas della Centrale Enel e sulla necessità di una Valutazione di Impatto Ambientale per il non trascurabile impatto ambientale di quel progetto, ritenendo inoltre quel tipo di impianto non coerente con la strategia energetica nazionale.
La bocciatura del Ministero alla richiesta di esclusione della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale di fatto costringe Enel a ripresentare un progetto da sottoporre all'attenzione delle parti in causa tra cui i Comuni di Arcola e La Spezia che torneranno ad essere sentiti con un ruolo attivo per una battaglia che non ha colori politici ma che deve avere come obiettivo prioritario la tutela della salute dei cittadini."

Gianluca Tinfena
Vice Sindaco Comune di Arcola

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Notti liquide: sette incontri con Ordinesparso

Mercoledì, 01 Aprile 2020 22:08 cultura
Per non perdere il contatto con il pubblico. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Ospedale dedicato, diagnosi tempestiva e cure domicilai per chi non necessita di ricovero. Il Consigliere regionale chiede anche di mantenere l'oncologia in Val di Magra. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa