Stampa questa pagina

Viabilità provinciale, l'allarme di Peracchini: "Mancano i soldi, impossibile programmare interventi" In evidenza

Il presidente della Provincia: "Il Governo non sembra intenzionato ad accogliere le nostre richieste".

Giovedì, 23 Gennaio 2020 17:20

"Il contesto finanziario in cui è costretta ad operare la Provincia è estremamente chiaro, o perlomeno dovrebbe esserlo per i pubblici amministratori.

Fino al 2013 la Provincia poteva programmare interventi manutentivi ordinari sulla viabilità con una capacità di spesa mediamente attestata sui 2 milioni di euro all’anno e con la facoltà, ove fosse necessario, di accendere mutui per reperire risorse utili per opere straordinarie. Nel 2014 sono state approvate la Legge Delrio e la Legge 190 con l’effetto di aver tagliato interamente tutte le nostre risorse e, per effetto del predissesto, ci ha impedito di stipulare mutui destinati a interventi eccezionali.

Pianificare interventi di manutenzione ordinaria è un obiettivo che la mia Amministrazione ha ben chiaro e ha posto nelle proprie linee di governo.

La spesa per la manutenzione ordinaria di tutti i circa 550 km di viabilità di competenza della Provincia della Spezia è così riassumibile: circa 500.000 euro per la pulizia una volta l’anno delle canalette e delle cunette, circa 800.000 euro per effettuare almeno due interventi annuali di sfalcio erba a bordo strada e potatura delle alberature che invadono le carreggiate.

Per poter asfaltare tutta la rete intera almeno una volta nell’arco di 20 anni, al costo medio di circa 10 euro a metro quadrato, occorrono 1,5 milioni di euro annuali. Solamente queste spese di manutenzione ordinaria, che non coprono interventi specifici sui 220 ponti e nelle 9 gallerie che interessano le strade provinciali, ammontano già a 2,8 milioni di euro di spesa annuale.

Queste premesse che nessuno può smentire, consentono di intuire facilmente l’impossibilità oggettiva del nostro Ente di predisporre qualunque pianificazione straordinaria né, tanto meno, ordinaria.

Il Presidente Toti da diverse settimane invoca dal Governo un tavolo straordinario che metta mano alle esigenze di ripristino e sistemazione di tutto il territorio ligure: io stesso e con me altri Presidenti di Provincia e Sindaci abbiamo condiviso e sostenuto con forza la richiesta del Presidente. Tuttavia il Governo pare non aver intenzione di accogliere questa istanza e si limita a riconoscere solamente quanto parzialmente necessario per affrontare i danni di dicembre scorso.

Sulle emergenze la Provincia della Spezia interviene con lo strumento della somma urgenza e, dunque, a valle dell’evento dannoso: le frane, i cedimenti di carreggiata, gli smottamenti verso valle delle strade. Sino a quando il Governo non ripristinerà le risorse per l’esercizio delle nostre funzioni in materia di viabilità non avremo alcun altro strumento se non quello che risponde alle emergenze.

In particolare, dopo gli ultimi fenomeni meteo, significativi eventi di frana hanno interessato la SP16 nel comune di Vezzano Ligure, la SP43 nel comune di Levanto, la SP38 nel comune di Pignone e la SP14 che collega Follo a Tivegna. Su queste strade la Provincia ha avviato immediatamente i lavori per il ripristino delle viabilità interrotte garantendo la riapertura di quelle strade. Tuttavia, la condizione finanziaria che ho già spiegato, non ha consentito di poter continuare l’attività con il completamento dei lavori e, inevitabilmente, abbiamo dovuto emettere ordinanze di regolazione del traffico per tutelare la sicurezza dei cittadini.

Per quanto riguarda, invece, la SP 14 Follo-Tivegna già la prossima settimana riprenderanno i lavori per rimuovere la chiusura che ha comportato l’isolamento di quel centro abitato.

Infine, per migliorare gli strumenti di informazione alla cittadinanza, la Provincia ha preso contatto con i Comuni interessati affinché i sistemi di messaggistica telefonica possano avvisare tempestivamente anche nel caso di chiusura obbligata di alcuni tratti della viabilità provinciale".

Il Presidente della Provincia
Pierluigi Peracchini

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Provincia della Spezia

Alessandro Rosson era subentrato in consiglio provinciale al posto del dimissionario Andrea De Ranieri. Leggi tutto
Provincia della Spezia
Dopo la missiva di ieri firmata da 13 sindaci di area centrosinistra, oggi 14 colleghi di centrodestra rispondono per le rime. Leggi tutto
Provincia della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa