Stampa questa pagina

Violenza intrafamiliare, un corso di formazione per gli operatori sanitari In evidenza

Gli esperti hanno dicusso del tema durante un convegno organizzato da Asl5.

Giovedì, 19 Dicembre 2019 15:40

Martedì 17 dicembre, nella sede del Polo Didattico Universitario Asl5, si è tenuto il corso di formazione “LA VIOLENZA INTRAFAMILIARE: IL NEMICO INVISIBILE”.

Il progetto ha lo scopo di promuovere il riconoscimento precoce e la cultura della prevenzione.

È importante che i sanitari siano preparati per una presa in carico delle vittime e che eseguano la corretta segnalazione per attivare gli interventi di tutte le istituzioni che operano a difesa di donne e bambini.

Responsabile scientifico la dott.ssa Maria Antonietta Banchero, Direttore Sanitario Asl5, da sempre in prima linea sulla violenza “di genere” (nel 2016 ha ricevuto il Premio Internazionale Standout Woman Award e nel 2017 il Premio Donna Fidapa Italia), ha per l’occasione riunito diversi esperti che hanno discusso del tema della violenza nei confronti dei più deboli: donne e minori.

I relatori comprendevano specialisti nei profili giuridici, medico, sociali e psicologici.

FAR EMERGERE IL SOMMERSO PER INTERVENIRE

Nell’82% dei casi chi fa violenza su una donna ha le chiavi di casa, con i drammatici dati aggiornati al 2019 sulla violenza sulle donne. Un report che parla di 88 donne vittime di atti di violenza ogni giorno: solo nel mesi di marzo di quest’anno, ogni 15 minuti è stata registrata una vittima di violenza di genere di sesso femminile. Maltrattamenti, atti di stalking, violenze sessuali, percosse, nel 60% dei casi sono commessi dall’ex partner (Istat).

I dati di Asl5 vedono nel 2016 un numero di accessi pari a 502 di cui 180 sesso femminile, nel 2017 un numero di accessi pari a 411 di sesso femminile 159 e nel 2018 ( primi 10 mesi) un numero di accessi di 385 di cui 141 sesso femminile.

La violenza contro le donne costituisce una grave forma dei delitti umani e rafforza i fenomeni di discriminazione delle donne stesse.

“Il corso di oggi ha avuto l’obbiettivo di promuovere l’integrazione degli interventi di contrasto alla violenza contro le donne con i programmi di natura sociale, sociosanitaria, dell’educazione, del lavoro e della tutela della sicurezza”, spiega Maria Antonietta Banchero, Direttore Sanitario Asl5.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Asl V

Ospedale Sant'Andrea, Via Vittorio Veneto, 197
19124 La Spezia

Tel. 0187 026198

www.asl5.liguria.it

Ultimi da Asl V

Al fine di evitare il formarsi di lunghe code di attesa Leggi tutto
Asl V
Difetti nell'espletamento della procedura di concorso, potenzialmente inficianti la anonimità degli elaborati. Leggi tutto
Asl V

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa