Blitz delle forze dell'ordine in centro: ragazzi fermati in Scalinata San Giorgio In evidenza

Prosegue il giro di vite sulla movida spezzina stabilito nei giorni scorsi nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Sabato, 14 Dicembre 2019 20:40

Nella serata di ieri, venerdì 13 dicembre, dopo un briefing operativo in Questura, è iniziato il servizio interforze volto a prevenire e contrastare situazioni di degrado e consumo di sostanze stupefacenti nelle zone della movida spezzina, all’attenzione per recenti fatti illeciti.

In campo operatori della Questura, 4 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Liguria, giunte appositamente da Genova, pattuglie dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, che si sono alternate nel perlustrare le tre principali aree del centro cittadino che comprendono i giardini pubblici, Piazza Verdi e Scalinata Fillia, Piazza del Bastione, Piazza S.Agostino e le scalinate limitrofe. La Polizia Municipale ha invece vigilato le viuzze del centro storico tra Corso Cavour, Via Chiodo, Via del Prione fino a Piazza Brin.

DSC 3293

Il dispositivo interforze, diretto nel suo complesso dal Funzionario della Squadra Mobile e indirizzato alle aree prevalentemente frequentate da gruppi di giovani e giovanissimi, ha consentito di controllare complessivamente 61 soggetti di cui 21 stranieri (12 con precedenti di polizia), per la maggior parte tra i diciotto e i venti anni, nonché una decina di minorenni.

Nel corso dei controlli in Scalinata San Giorgio, le Volanti hanno notato la presenza di un gruppo di 4 giovani seduti sugli scalini che, alla vista degli operatori, hanno cercato di scappare verso via XXVII Marzo, dove però sono stati fermati da personale della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine.

Tra i quatto ragazzi, tutti con precedenti di polizia, c'erano in particolare un ventenne originario del marocco già sottoposto alla misura dell’avviso orale del Questore nel giugno scorso perché gravato da precedenti per furti a danno di esercizi commerciali, commessi con connazionali sia italiani che stranieri e, da ultimo, deferito per evasione dalla Squadra Mobile.

Il suo amico dominicano, classe ’99, residente alla Spezia, è stato invece trovato in possesso di uno “spinello” già confezionato e di 2 pezzi di hashish, per cui gli è stato contestato l’illecito amministrativo ex art.75 D.P.R. 309/90 con relativa segnalazione al Prefetto.

La contestualità e la rotazione dei servizi hanno consentito di stringere le maglie dei controlli in centro fino a notte: mentre le pattuglie della Polizia battevano i giardini pubblici, i Carabinieri vigilavano Piazza Verdi e l’unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza ispezionava Scalinata Spora e Piazza del Bastione. Ogni forza di Polizia ha così privilegiato i propri obiettivi, anche sulla base delle risultanze d’ufficio.

Giovedì scorso anche Sarzana è stata oggetto di un servizio di controllo del territorio mirato alla prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, coordinato dal Dirigente del Commissariato di P.S. e svolto da personale del Commissariato unitamente al Reparto Prevenzione Crimine di Genova: sono state controllate complessivamente 46 persone, di cui 8 con precedenti di polizia, nonché 21 veicoli.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

La toponomastica continua a fare discutere. Questa volta l'iniziativa parte dall'avvocato Cesare Bruzzi Alieti, ex candidato sindaco di CasaPound. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Scontro con un'auto davanti all'istituto nautico. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa