Parco di Montemarcello, la posizione del CAI In evidenza

"La Regione Liguria ha deciso di chiudere il Parco di Montemarcello-Magra-Vara. Chiara e argomentata la posizione contraria del Cai, coerente con il Bidecalogo"

Domenica, 08 Dicembre 2019 09:49


La Regione Liguria ha deciso di chiudere il Parco di Montemarcello-MagraVara. A gran voce si chiede di sospendere il provvedimento in discussione e si rilancia chiedendo di adottare azioni d'insieme tese a promuovere il complesso e interessante sistema parchi della Liguria. Sulla questione Parchi Liguri si espresso anche il Consiglio Direttivo Federparchi riunito a Roma il 4 dicembrescorso. La delicata situazione ambientale della Liguria si affronta e risolve concertando le scelte e per l'area Parco di Montemarcello-Magra-Vara anche su base interregionale con la vicina Toscana, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030 e gli indirizzi dellaCETS, Carta Europea del Turismo Sostenibile. In programma una manifestazione pubblica organizzata l'8 dicembre per contrastare il provvedimentodella Regione Liguria.

La posizione del CAI – Gruppo Regionale Ligure è chiara e argomentata, riportata di seguito. Il Cai difende il ruolo del Parco di Montemarcello-Magra-Vara, ne evidenzia e potenzialità e per tutto questo chiede di essere audito presso la competente Commissione Consigliare per riferire secondo conoscenza, competenza e visione. Posizione coerente con il punto 1 del Bidecalogo - LA MONTAGNA E LE AREE PROTETTE che recita: il Sistema delle Aree Protette va inteso, pianificato e sviluppato quale sistema di Rete Ecologica senza soluzione di continuità ... con il Cai disponibile a partecipare-quale Associazione ambientalista,alla gestione di Parchi e altreAree protette.

"In riferimento al PDL N.151 recante “Modifiche alla gestione delle aree protette ricomprese nel Parco Naturale regionale di Montemarcello-Magra-Vara” e in previsione della imminente discussione in Consiglio regionale della Regione Liguria, il CAI – Gruppo Regionale Ligure si rammarica per averne tratto notizia dalla stampa quotidiana e di non essere stato a tale proposito audito nel merito presso la competente Commissione Consigliare.

Il PDL di cui trattasi, così come noto, appare specificatamente finalizzato alla soppressione dell’Ente Parco Montemarcello-Magra-Vara, con ciò privando la materia di una visione complessiva di sistema la qualcosa discende da specifiche normative nazionali e comunitarie. Inoltre il previsto trasferimento dei compiti e delle funzioni specifiche dell’Ente Parco alla Provincia, Ente di secondo livello notoriamente privo di risorse specifiche e di competenze consolidate, prefigura un depauperamento generale del livello di tutela dell’area in questione senza una visione di prospettiva e di valorizzazione delle specificità ambientali riconosciute e identificate all’atto dell’istituzione del Parco medesimo. Si sottolinea come l’area, trovandosi al confine con la Regione Toscana, potrebbe invece essere individuata come elemento di stimolo e sperimentazione di politiche ambientali transregionali innovative le quali, recependo consolidate esperienze, possano generare, oltre alla doverosa e auspicata tutela del patrimonio di biodiversità specifica, anche un volano di economia locale sostenibile in linea con gli obbiettivi dell’Agenda 2030. Per quanto sopra si richiede la sospensione della discussione in Consiglio Regionale del PDL 151, l’apertura di un tavolo concertativo da cui ripartire per garantire una efficace governance dell’area e,se del caso, procedendo alla novazione complessiva dell’Ente di gestione. Pertanto il CAI–Gruppo Regionale Ligurecondividendo peraltro quanto nel merito espresso da Federparchi, resta in attesa di poter essere audito presso la IV Commissione Consigliare e presso quelle altre sedi che Regione Liguria riterrà di attivare per completare un processo partecipativo e di condivisione."

La CCTAM del Cai sostiene e promuove quanto espresso dal CAI – Gruppo Regionale Ligure, da Sezioni e dalla CITAM LPV e lo rappresenterà in ogni possibile sede. Il Cai ha un ruolo di primo piano ed è capofila nel presentare valori e problemi della montagna e i precedenti interventi del Cai in Liguria in materia di Parchi,sono statipositivamentedeterminantiehanno segnato la differenza.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Anche alla Spezia tanti eventi, per non dimenticare. Protagonisti i giovani, che con le loro parole commuovono una Sala Dante gremita. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Due casi di meningite a Genova

Lunedì, 27 Gennaio 2020 16:07 cronaca
In un caso la prognosi resta riservata. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa