Stampa questa pagina

Strage di ovini in Val di Vara In evidenza

di Guido Ghersi

"In Alta Val di Vara, il dato della perdita di capi di ovini a causa di lupi e cani selvatici, è impressionante". Lo afferma Mario Spada, guardia ecologica e perito ambientale nonché esperto nel riconoscimento delle impronte lasciate sul terreno dagli animali selvatici, dopo le razzie negli allevamenti.

Sabato, 04 Maggio 2013 14:10

La legge impone che i capi di bestiame uccisi vengano risarcitiagli allevatori; ci sono commissioni e gli stanziamenti, e gli allevatori hanno tutte le ragioni nel richiedere gli indennizzi. Il vero nemico, tuttavia, non sono né i lupi né i cani selvatici, ma il sistema che blocca i risarcimenti e che non garantisce giusti risarcimenti. Interviene in merito anche la Confederazione dell'Agricoltura (C.I.A.): "Nella valle, la popolazione ovina è quasi azzerrata, alcune aziende che avevano oltre 50 pecore ora se ne trovano solo una dozzina. Ci sono 4 famiglie di lupi, censite a Genova, più 'incursioni' da fuori. E c'è disparità nei risarcimenti: allevatori che non ricevono alcun euro, chi invece riceve 10 euro, quando il capo ne vale anche 150".

 

(4 maggio)

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Il Presidente Bardi: “Prima forma di prevenzione”. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi- Parla l'utente del gruppo Facebook che ha scritto il post: "Non l'ho fatto per cattiveria". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa