Intesa Luni-Carrara per il recupero delle installazioni della Linea Gotica In evidenza

di Alessio Boi- Accettata la proposta di un protocollo d'intesa tra le due amministrazioni per il recupero della linea difensiva. Silvestri: "Carrara e Luni troppo spesso separati".

Mercoledì, 30 Ottobre 2019 16:17

Si sono ritrovati al tavolo questa mattina i sindaci dei comuni di Luni e Carrara. Alessandro Silvestri e il grillino Francesco De Pasquale hanno discusso per trovare una strada che permetta di recuperare le installazioni della Linea Gotica, giungendo ad un progetto unitario che rappresenti una minuziosa ricostruzione storica. La proposta di un protocollo d'intesa che impegni i due comuni a trovare i finanziamenti per recuperare un reperto storico visibile ancora oggi. I punti dove la poderosa linea difensiva e fortificata costruita dai tedeschi nel 1944 nel tentativo di fermare l'avanzata degli Alleati sarà recuperata e destinata al pubblico per il turismo. Importante il coinvolgimento degli Istituti Tecnici, ai cui studenti saranno delegati i rilievi delle infrastrutture esistenti. Insomma una mobilitazione di più enti per quello che sembra essere un progetto che lo stesso Silvestri considera "ambizioso e che valorizza a 360 gradi le risorse del nostro territorio- e continua- Luni e Carrara sono troppo spesso separate, ma sono molto legate fra di loro".


Ma la mattinata di novità per il piccolo comune di Luni non è finita qui: Silvestri si è alzato da un tavolo per sedersi subito ad un altro, questa volta con Sarzana e Ameglia per raggiungere una intesa per la richiesta di finanziamenti da destinare al potenziamento dell'impianto idrovoro e razionalizzare la rete di bonifica a monte dell'autostrada. Al momento l'idrovora di Marinella scarica in mare, ma l'obiettivo è fare in modo che questo strumento possa lavorare a un chilometro e mezzo dalla costa, al fine di salvaguardare meglio il litorale. Nel progetto è richiesto anche che venga chiuso il canale di Luni Mare e che venga destinato al solo raccoglimento della pioggia. La frazione così sarà isolata e sganciata dagli altri corsi d'acqua, con dello spazio in più quindi utile per resistere in caso di violenti temporali.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

di Elena Voltolini - Enel, ospedale, TPL e progetti futuri: a metà del suo mandato, abbiamo affrontato con il primo cittadino alcune tematiche cruciali per la città. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il sopralluogo dell'assessore regionale Giacomo Giampedrone a Bocca di Magra. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa