Carabinieri e scuola stroncano sul nascere lo spaccio di droga al Parentucelli - Arzelà In evidenza

Scoperti in tempo i contatti tra uno spacciatore ed alcuni studenti.

Mercoledì, 30 Ottobre 2019 15:12

 

Ieri mattina, in piena sintonia con il dirigente scolastico dell'Istituto Parentuncelli Arzelà, i carabinieri hanno controllato alcuni giovani studenti che si stavano recando a scuola.

L'operazione ha portato al sequestro di alcuni semi di marijuana, alcuni grammi di hashish e vari grinder per sminuzzarla e in un caso anche di materiale da confezionamento.

Il controllo è nato dalla segnalazione di alcuni professori e del preside.
I primi accertamenti permettono di confermare l'avvio di reiterati contatti tra un cittadino marocchino con precedenti nel traffico di sostanza stupefacente e alcuni degli studenti che avrebbero potuto fungere da tramite a loro volta per altri studenti dell'istituto.

L'azione dei carabinieri in sinergia con il dirigente scolastico ha avuto proprio lo scopo di interrompere sul nascere questo legame e mantenere la scuola pulita a tutela degli studenti.

I genitori sono stati assolutamente collaborativi ed hanno ringraziato l'Arma e l'Istituto scolastico ed i ragazzi coinvolti hanno ammesso le proprie responsabilità, resisi conto delle possibili responsabilità amministrative e penali a cui in mera ipotesi avrebbero potuto andare incontro e hanno collaborato.

Nelle prossime settimane l'stituto è intenzionato a proseguire il progetto di legalità in accordo con l'Arma locale tramite vari incontri con i carabinieri di Sarzana e gli studenti, sia con varie azioni preventive e dissausive nei pressi dell'istituto, sia informando i genitori per dare loro strumenti per cogliere alert o sintomi o indicazioni per notare in tempo nei propri figli segni di disagio da uso di sostanza stupefacente o da bullismo.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

I due esponenti di Italia Viva affermano che le proposte del territorio non sono state ascoltate. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa