Raffica di furti a Sarzana, c'è un arresto In evidenza

Vanno avanti i controlli e le indagini.

Venerdì, 18 Ottobre 2019 15:48
Proseguono serrate le indagini dei Carabieri di Sarzana sui molteplici furti che si sono verificati nei giorni scorsi a danno di attività commerciali.

Nela serata di ieri i militari hanno avuto certezza che un cittadino di nazionalità marocchina, 41enne, senza fissa dimora e clandestino, aveva venduto il notebook di marca Packard Bell, asportato nella notte del 12 ottobre da un ristorante ubicato nel pieno centro storico di Sarzana. Si tratta del computer rinvenuto dai militari nel corso di una perquisizione nell'abitazione di un connazionale del 41enne, già denunciato nei giorni scorsi.

Nel corso dell'attività di prevenzione, i Carabinieri di Ceparana e Calice al Cornoviglio hanno rintracciato ed arrestato altri due uomini.
Si tratta di un 25enne di Follo che risultava colpito da un ordine di carcerazione emesso dall'Autorità Giudiziaria di Genova, in quanto deve scontare la pena di 1 anno, 8 mesi e 14 giorni di detenzione, inflittagli per rapina in concorso e furto aggravato, reati commessi in provincia di Massa Carrara.
Arrestato anche un 48enne residente a Calice al Cornoviglio, gravato anch'egli dal provvedimento dell'Autorità Giudiziaria genovese, dovendo scontare una pena di sei mesi ed otto giorni di carcere per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. 2012 ed era stato commesso nella provincia spezzina.

Entrambi gli arrestati, come disposto dal Magistrato, sono stati posti agli arresti domiciliari.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Egidio Banti ricorda l'incontro con il monaco benedettino frate Ilario citato da Boccaccio. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
Il 26enne è stato ricoverato in Psichiatria. 7 giorni di prognosi per l'agente che lo ha messo in salvo. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa