"Togliete i blocchi di cemento dalla strada che unisce Falcinello a Sarzana" In evidenza

La richiesta di alcuni residenti.

Lunedì, 30 Settembre 2019 17:53
Alcuni cittadini di Sarzana, in particolare coloro che vivono nella frazione di Falcinello e che per lavoro o svago scendono con la propria vettura dal borgo a valle, chiedono da tempo che vengano rimossi i blocchi di cemento che erano stati posizionati in alcuni tratti della strada comunale che unisce Sarzana con la sua frazione. Quei blocchi si trovano in quella posizione dal 2011.

"Erano stati installati - spiega il gruppo di residenti che ci ha inviato la segnalazione - perchè a seguito di ingenti piogge una grossa quantità di fango aveva invaso la carreggiata. Attualmente i blocchi costituiscono solo una riduzione della carreggiata inutile e pericolosa. Inutile perché, a seguito di due sopralluoghi recentementi eseguiti dal capo lavori pubblici del Comune di Sarzana, e da un geologo, la loro funzione di contenimento e di sicurezza per i passanti è venuta meno non essendovi più ad oggi alcun pericolo di caduta. Pericolosa perché restringendo la carreggiata potrebbero causare lo scontro tra veicoli procedenti nei due diversi sensi di marcia, tenendo presente che almeno 6 volte al giorno percorre quel tratto di strada anche un autobus della ATC di non piccole dimensioni".

"Occorre aggiungere - conclude il gruppo di residenti - che i blocchi costituiscono per lo meno un grosso disagio per chi sale o scende con la propria autovettura perché costringe sempre a rallentare e a controllare se vi sono altri veicoli nell'altro senso di marcia".

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

Confermate le aliquote dello scorso anno. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia
di Alessio Boi - Tre giovani ragazzi spezzini, dopo problemi di salute, non hanno mai ricevuto l'indennità di malattia. "Ho esaurito tutti i miei risparmi per mantenermi". Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa