"Eliminare la zona di transito al molo, per quattro palanche abbiamo sopportato la maleducazione dei proprietari" In evidenza

L'intervento dell'associazione Futuro e Radici.

Domenica, 28 Luglio 2019 10:00

"Apprendiamo che, praticamente a fine stagione, è stato affidato il servizio per la zona di transito al molo, da cui deduciamo che fino ad oggi le imbarcazioni hanno ormeggiato gratuitamente e senza alcun controllo sui comportamenti inquinanti.

Evidentemente le cifre riscosse per il servizio non sono esiziali per la comunità. Riteniamo quindi che la zona di transito debba essere soppressa e che dall'Erix alla punta del molo la zona debba tornare ai cittadini, residenti e turisti, e riservata ad attività sportive e balneazione.

Per quattro palanche abbiamo sopportato anche troppo la maleducazione di alcuni proprietari di ben sei imbarcazioni, che sicuramente non risolvono niente mentre ci privano di uno spazio troppo prezioso per i cittadini, per le loro radici ed il loro futuro".

Associazione Culturale Futuro e Radici

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Redazione Gazzetta della Spezia

8 pazienti ospedalizzati in meno, 1962 i positivi residenti alla Spezia. Leggi tutto
Redazione Gazzetta della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa