Confindustria favorevole alla permanenza di Enel alla Spezia In evidenza

Garanzie richieste e opportunità da cogliere secondo gli industriali.

Giovedì, 27 Giugno 2019 18:48
Confindustria La Spezia esprime apprezzamento per l’iniziativa di CGIL, CISL E UIL svoltasi lo scorso 26 giugno sul tema della “decarbonizzazione”.
L’incontro ha fornito l’occasione per conoscere il progetto del turbogas e ricevere informazioni corrette e puntuali, fugando di fatto i dubbi ed i timori che fino ad oggi si sono alimentati non conoscendo con precisione il progetto stesso, il contesto normativo ed il contingente mercato elettrico nel quale è stato sviluppato.

Confindustria La Spezia pertanto, valuta che i motivi per accogliere con favore l’iniziativa di Enel siano molteplici e così riassumibili:
a. la produzione sarà nettamente inferiore a quella in essere proprio grazie all’abbandono del carbone e l’utilizzo delle rinnovabili;
b. il funzionamento dell’impianto sarà inferiore a seguito della maggiore efficienza (65% vs 39%)
c. la funzione di backup viene svolta anche dalle batterie elettriche
d. grazie alle recenti modifiche normative, l’investimento è ripagato dal servizio e non dalla produzione
e. l’inquinamento è drasticamente abbattuto (CO2 anidride carbonica -60%, SO2 ossidi di zolfo a 0, NOx ossidi di azoto -95%, CO ossidi di carbonio quasi a 0, polveri a 0)

Riteniamo peraltro che sia giusto che i cittadini e le Amministrazioni chiedano garanzie in merito, ossia che:
a. venga creato un sistema trasparente di monitoraggio e controllo simile ad una “casa di vetro”
b. venga implementato anche un impianto fotovoltaico per l’alimentazione delle batterie,
c. Enel investa nello studio di soluzioni energetiche innovative da sperimentare nel proprio sito,
d. Enel investa in una Smart Grid locale, che aumenti l’efficienza della rete locale tramite la digitalizzazione,
e. Enel investa nelle progettualità locali in tema di sostenibilità ambientale,
f. le decisioni vengano condivise secondo il modello Futur-e.

A fronte dunque della consapevolezza che la migliore soluzione per il nostro territorio è la presenza futura di Enel grazie al nuovo investimento, ci dobbiamo porre però il tema relativo ai circa 60 ettari di terreno messi a disposizione di nuove iniziative economiche e quindi, di conseguenza, lavorare, ragionare e programmare in termini di strategia industriale sull’utilizzo più corretto di tali aree.

Confindustria La Spezia ha pienamente condiviso l’analisi commissionata da Enel di Enea e sta già preparando proposte che vanno nella direzione individuata, ovvero prevedano la sostenibilità ambientale per i nostri settori caratterizzanti quali la cantieristica, la nautica e la portualità.
“Sostenibilità Ambientale” è un tema su cui Confindustria sollecita da tempo l’attenzione delle aziende. Tutti i diversi comparti economici della nostra economia, difesa, cantieristica, meccanica, nautica, turismo crocieristico, balneare e nautico, portualità ed energia, afferenti tutti all’Economia del Mare, devono indirizzarsi sempre più verso la Sostenibilità sia per preservare il fattore abilitante stesso, ovvero l’ambiente marino, sia per potenziare la propria offerta con un “plus”, quali processi ambientalmente non impattanti ed economia circolare.

Confindustria La Spezia considera importante sfruttare la presenza di Enel e del nuovo turbogas, che di per sé comporta un investimento di ben 500 milioni di euro, il più importante della Provincia, per sviluppare nuove soluzioni di generazione d’energia, anche sperimentali.

E’ necessario riunirsi intorno a un tavolo ed analizzare a fondo il progetto, dati alla mano, affinché la città e l’ambiente tutto possano prendere in serenità le proprie decisioni.

Confindustria La Spezia ritiene infine fondamentale acquisire la consapevolezza che proprio la presenza di ENEL tramite un impianto turbogas potrà permettere la crescente diffusione delle rinnovabili.
Non esiste contrapposizione tra gas e rinnovabili, bensì il gas svolge l’esatto compito di facilitatore del passaggio ad un’economia delle rinnovabili.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Confindustria La Spezia

Via Giovanni Minzoni, 2  19121 La Spezia SP
Telefono: (+39) 0187.725.1 , Fax: 0187.725.240.


orari di apertura: dal lunedì al venerdì8,30-13,00 e 14,30-18,00

www.confindustriasp.it/

Ultimi da Confindustria La Spezia

Confindustria La Spezia sostiene attivamente sia Promostudi che l’ITS La Spezia e guarda con molta preoccupazione le limitate iscrizioni agli istituti tecnici. Leggi tutto
Confindustria La Spezia
Bagicalupi, dell'azienda SEIB di Vezzano, in passato è stato vicepresidente di Confindustria La Spezia. Leggi tutto
Confindustria La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa