Firmato il protocollo d'intesa per la tutela ambientale e la salvaguardia della vita umana in mare In evidenza

È stato firmato questa mattina il protocollo d'intesa che conferma la stretta collaborazione tra la Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia e l'Ente Parco – Area Marina Protetta delle Cinque Terre.

Martedì, 18 Giugno 2019 21:15

L'obiettivo primario delle parti, rappresentate rispettivamente dal Capitano di Vascello (CP) Massimo Seno e dall'ing. Patrizio Scarpellini, è quello di dare concreta attuazione e di consolidare ulteriormente l'intercorrente legame di collaborazione inter-istituzionale, soprattutto per la tutela dell'ambiente marino e costiero nonché per la salvaguardia della vita umana in mare.

L'attività oggetto dell'accordo appena stipulato è il potenziamento della sorveglianza dell'Area Marina Protetta delle 5 Terre sia mediante l'utilizzo di un nuovo e performante mezzo nautico sia attraverso l'utilizzo di immagini riprese da un sistema di videosorveglianza messo a disposizione della Capitaneria di porto dall'Ente Parco delle Cinque Terre.

Per perseguire le sue finalità di tutela e valorizzazione delle caratteristiche naturali, chimiche, fisiche e della biodiversità marina e costiera, infatti, l'Area Marina Protetta "Cinque Terre" si avvale del monitoraggio delle zone sottoposte a tutela anche attraverso l'ausilio dell'acquisizione e gestione delle immagini digitali a mezzo di videocamere, che inviano le immagini registrate, provenienti dalle varie postazioni di ripresa, presso la sede dell'Ente.

Questo sistema risulta altresì utile sia per eventuali accertamenti di polizia marittima sia per la gestione di situazioni di emergenza riguardanti persone e/o unità navali in pericolo. Per tale motivo, l'Ente Parco ha scelto di mettere a disposizione della Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia le immagini raccolte dal predetto sistema di videosorveglianza e, al fine di favorire l'intervento della Guardia Costiera a seguito di eventuali situazioni meritevoli di accertamento, fornirà in comodato d'uso gratuito un battello pneumatico, con specifiche caratteristiche e dotazioni, assegnato per svolgere l'attività di controllo.

Con il nuovo mezzo, la Capitaneria di porto potrà intensificare i controlli per tutelare in maniera sempre più vigile e assidua l'ambiente marino e costiero.

Capitaneria di porto della Spezia

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Capitaneria di Porto

Largo Michele Fiorillo
19124 La Spezia SP

Tel. 0187 258100

Ultimi da Capitaneria di Porto

La direttiva del Ministero delle Politiche Agricole. Leggi tutto
Capitaneria di Porto
Ribadita l'importanza dei controlli per il rispetto delle leggi e la tutela della sicurezza. Leggi tutto
Capitaneria di Porto

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa