Rete idrica, lo stato dell'arte degli investimenti In evidenza

Approfondimento sul servizio idrico integratoi nel convegno organizzato ieri alla Biblioteca Beghi.

Martedì, 11 Giugno 2019 10:10

Interessante appuntamento, svoltosi ieri, presso la Biblioteca Beghi della Spezia, il Convegno "Il servizio idrico integrato in Liguria e in Provincia della Spezia. Evoluzioni e prospettive", organizzato da Confservizi Cispel Liguria, con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia della Spezia e Comune della Spezia.

È stata l'occasione per un approfondimento, normativo regolatorio e gestionale, sul servizio idrico nella nostra Provincia, grazie ai contributi delle strutture tecniche della Regione e della Provincia (l'Ente di Governo dell'Ambito Territoriale Ottimale) e la relazione sullo stato degli investimenti, illustrata dal gestore del servizio Acam Acque, ormai entrata a far parte del Gruppo Iren.

Proprio grazie a questo intervento di Iren, dal 2018, nella gestione del servizio, si è potuto implementare il piano degli investimenti previsti sino al 2033, con un loro cospicuo incremento, finalizzato soprattutto a tre filoni fondamentali di intervento:
1. il risanamento dell'infrastruttura acquedottistica, per la riduzione delle perdite;
2. il completamento della rete fognaria (molto significativa ed attuale, al proposito, l'avvio in corso degli allacciamenti fognari nel quartiere del Canaletto, prima tappa del percorso di completamento della rete fognaria nel levante cittadino);
3. l'implementazione dell'impiantistica depurativa, dove presenta ancora lacune (la Riviera) e dove si rende opportuno un rinnovo e potenziamento, nelle strutture principali più invecchiate (si pensi a Stagnoni per il comune capoluogo e Silea per Sarzana).

Molto interessante, dal punto di vista politico e di scenario futuro, la tavola rotonda finale, che ha visto la partecipazione dell'Assessore regionale Giacomo Giampedrone, del Presidente della Provincia Andrea De Ranieri, del Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini, e dei Sindaci Silvestri e Del Vigo, dei Comuni di Luni e Borghetto Vara, a rappresentare le aree territoriali della Val di Magra e della Val di Vara.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Gruppo ACAM

L'incontro con Cgil, Cisl e Uil era finalizzato all'illustrazione del progetto del nuovo impianto del trattamento di rifiuti organici dello spezzino Leggi tutto
Gruppo ACAM
Ora sono 11 nella provincia spezzina. Leggi tutto
Gruppo ACAM

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa