Notizie dalla Diocesi In evidenza

Di seguito le ultime novità

Domenica, 26 Maggio 2019 09:14

Il cardinale Bassetti alle celebrazioni del Preziosissimo Sangue
Il presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia, cardinale Gualtiero Bassetti presiederà il 17 giugno a Sarzana le celebrazioni annuali in onore della reliquia del Preziosissimo Sangue, conservata nella basilica concattedrale. Bassetti, in particolare, presiederà alle 11 la concelebrazione solenne con i vescovi e con i sacerdoti dell’antica diocesi di Luni. Il giorno precedente, domenica della Santissima Trinità, si terranno invece i Vespri “del Sangue” e la processione con la reliquia per le vie cittadine, presieduta dal vescovo di Volterra Alberto Silvani, già vicario generale di Massa Carrara – Pontremoli. La sera del lunedì, giorno della “festa del Sangue” secondo il calendario proprio della diocesi, concluderà le celebrazioni l'incontro con le persone malate, nel corso del quale il vescovo diocesano Luigi Ernesto Palletti amministrerà l’Unzione degli infermi a quanti ne faranno richiesta.

Cerreta, domenica la festa di Sant’Antonio Gianelli
Domenica prossima nella chiesa santuario della Cerreta di Carro sarà celebrata in forma solenne la festa di Sant’Antonio Gianelli, patrono della Val di Vara. Al mattino ci saranno diverse Messe e, alle 11, la Messa solenne. Nel pomeriggio, alle 16, nel piazzale antistante la casa dove il santo arciprete di Chiavari e poi vescovo di Bobbio nacque nel 1789, il vescovo Luigi Ernesto Palletti presiederà la Messa concelebrata con i sacerdoti della valle e alla presenza di tutti i sindaci. A seguire, si terrà la processione con l’arca del santo. Organizzano la festa, come sempre, le suore Figlie di Nostra Signora dell’Orto, congregazione fondata dal Gianelli.

Raduno regionale della famiglie al santuario della Guardia a Genova
Dopo il successo della festa della famiglia, tenutasi il primo maggio al monastero della Santa Croce di Bocca di Magra, continua anche nel mese di giugno l’attività dell’ufficio diocesano di Pastorale della famiglia, guidata da don Roberto Poletti e dai suoi collaboratori. In particolare, è in corso di preparazione l’adesione delle famiglie spezzina al raduno regionale di sabato 15 giugno, quando da tutte le diocesi della regione ecclesiastica ligure gruppi familiari si ritroveranno al santuario di Nostra Signora della Guardia di Genova per una giornata di spiritualità. L’iniziativa di questo raduno è stata della Commissione regionale di Pastorale della famiglia guidata dal vescovo ausiliare di Genova Nicolò Anselmi. L’idea è quella di trasformare poi questa giornata in un appuntamento annuale. Tema trattato il 15 giugno alla Guardia sarà “La carità in famiglia”, affrontato alla luce della prima lettera di Paolo ai Corinzi. Le famiglie di tutta la regione si ritroveranno al santuario per le 10.15, per ascoltare la catechesi tenuta dal vescovo di Chiavari Alberto Tanasini. Seguiranno spazi di riflessione personale e di coppia e, quindi, l’Adorazione eucaristica e il pranzo al sacco. A seguire, dopo le 14, “Le diocesi si raccontano”, condivisione di itinerari e attività che le diocesi hanno seguito durante l’anno. La Messa presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco concluderà la giornata. L’ufficio diocesano di Pastorale della famiglia metterà a disposizione un pullman, con partenza alle 8 dalla Spezia, piazzale Megacine. Il posto in pullma è prenotabile entro martedì prossimo 28 maggio, al costo di cinque euro a persona, telefonando al numero 328.5834990. Chi volesse recarsi a Genova con mezzi propri, è pregato di segnalare comunque la presenza al medesimo numero di telefono. Tutto questo avrà luogo nel mese di giugno. In luglio e in agosto ci saranno poi le tradizionali attività estive, con il campo famiglie sui monti di Ligonchio.

Dipingere il silenzio, l'arte inattesa di Mansueti
Nei mesi scorsi il parroco della chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta alla Spezia monsignor Ilvo Corniglia, interprete del desiderio dei familiari di Luciano Mansueti, mi chiese se fosse possibile organizzare una mostra per ricordare la pittura del suo assiduo collaboratore. La richiesta raccolse subito l’adesione dell’Unione cattolica artisti italiani. Conoscevo Mansueti e ricordo bene quando, con particolare discrezione, mi parlò la prima volta della sua inclinazione artistica. La pittura giovava al suo spirito, ponendosi come momento di creatività ed anche di temporaneo distacco dagli impegni di ogni giorno, affrontati sempre con lodevole sacrificio. Eccomi dunque ad esprimere alcune considerazioni sui dipinti di Luciano, amorevolmente raccolti dal fratello Carlo. Un elemento è comune a paesaggi, nature morte ed ai temi interpretati con percettibile sobrietà. Si tratta del silenzio, che avvolge ogni dipinto, tanto da elevarsi a principale protagonista di innumerevoli composizioni immerse in uno spazio muto, metafora di non superficiali indagini interiori: quasi un’esortazione a godere anche solo pochi attimi di positiva solitudine. La pittura, con segni e colori, così come la poesia con le parole dei poeti, attiva colloqui non effimeri con sé stessi e con gli altri, favorendo momenti di crescita culturale ed umana. Così Luciano scrive, tramite le disciplinate immagini del suo variopinto repertorio, un personalissimo diario parlante, capace di suscitare emozioni e di svelare il suo rapporto con la vita. La chiarezza formale, che si ripete nei toni metafisici di case, alberi, fiori, vele, spiagge, cabine e di altro ancora, è un’ulteriore peculiarità, che si percepisce insieme al velo di una malinconia rivelatrice dell’identità della persona. I colori, stesi sullo spazio, definiscono la struttura compositiva di ogni tela, tra scenari che, non di rado, suscitano incanto. La mostra è aperta sino al 5 giugno (dal martedì al venerdì, 17 – 19.30) al centro culturale “Angiolo Del Santo” di via Don Minzoni 62, alla Spezia.
Valerio P. Cremolini

Consiglio presbiterale
Il consiglio presbiterale diocesano si riunisce mercoledì prossimo alle 9.30, alla Spezia, nel salone “Da Pozzo” della curia vescovile. La riunione sarà presieduta dal vescovo.

“La nostra festa” nella parrocchia di piazza Brin
La chiamano, anche nei manifesti, “la nostra festa” i parrocchiani di Nostra Signora della Salute in piazza Brin, alla Spezia. Ma la festa mariana di fine maggio che si celebra oggi non è solo la festa di un quartiere, bensì di tutta la città, senza contare la partecipazione dei numerosi gruppi etnici ormai da tempo presenti nella zona, per i quali queste celebrazioni, guidate dal parroco don Francesco Vannini e dai suoi collaboratori, sono elemento forte di integrazione umana e sociale. Questa mattina le Messe sono alle 8.30 e alle 11. Seguirà il pranzo in piazza per tutti, con i “menù della tradizione”. Alle 19 ed alle 21, sempre in piazza Brin, una delle piazze più belle della città, ancora momenti musicali. Ieri c’è stata l’apertura della pesca di beneficenza per le attività parrocchiali, quindi la “cena dal mondo”, con la partecipazione attiva dei gruppi etnici, e in serata “The chorus band”. Insomma, anche in questa occasione tutta la città ha vissuto insieme al parroco questi giorni mariani importanti. Nei giorni precedenti un’altra chiesa santuario della città è stata mèta di fedeli e di pellegrini: quella di Santa Rita ai Vicci, dove è parroco monsignor Orazio Lertora e dove mercoledì è stata celebrata la festa patronale. La Messa solenne delle 18 si è conclusa come ogni anno con la tradizionale e sentita “benedizione delle rose”.

La Giornata delle Comunicazioni sociali
Domenica prossima, solennità dell’Ascensione, la Chiesa tiene la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. Si tratta di un tema molto attuale, che coinvolge a diversi livelli anche la diocesi della Spezia – Sarzana – Brugnato. Nelle parrocchie si pregherà nelle intenzioni della Messa e si svolgeranno riflessioni sull’argomento.

Sabato ”Raccolta alimentare” della Caritas
Sabato prossimo primo giugno la Caritas diocesana organizza e coordina una nuova “raccolta alimentare”. All’uscita dai supermercati del territorio spezzino e della Lunigiana ci sarà la possibilità di donare generi alimentari che verranno poi utilizzati nell’”Emporio della solidarietà”: si tratta della struttura della Caritas che alla Spezia e a Sarzana viene incontro alle famiglie in difficoltà, fornendo cibi e generi di prima necessità. Numerosi anche questa volta i volontari e le volontarie che si sono resi disponibili per la “giornata”.

Pellegrinaggio alle Grazie
Sarà la parrocchia – santuario di Nostra Signora delle Grazie, nella località omonima del comune di Porto Venere, la mèta del pellegrinaggio mariano della diocesi di sabato prossimo, primo sabato di giugno. I fedeli si troveranno alle 8 nel campo sportivo della borgata, sul lungo mare, e a piedi, recitando il Rosario, raggiungeranno il santuario, dove, alle 8.30, il vescovo Luigi Ernesto Palletti presiederà la Messa. Al termine, nei locali dell’antico convento, momento di ristoro per tutti.

Celebrazioni di Cresima
Il vescovo diocesano celebra Messa e conferisce la Cresime oggi, domenica, alle 11 a Santo Stefano Magra e alle 17 a San Terenzo al mare. Farà lo stesso mercoledì alle 18 a Pegazzano, giovedì a Pugliola, venerdì a Biassa e sabato a Sarzanello. Domenica prossima, alle 10 in Santa Maria Assunta alla Spezia e alle 19 ai Santi Giovanni e Agostino.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Diocesi

Notizie dalla Diocesi

Domenica, 14 Luglio 2019 09:14 comunicati-religiosi
In primo piano le tante feste estive. Leggi tutto
Diocesi
Giovedì 4 luglio un incontro organizzato da Nuovo Cammino. Leggi tutto
Diocesi

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa