Hockey, WS Europe Cup: semifinale tutta italiana per il Sarzana In evidenza

C'è il Valdagno sulla strada del sogno dei rossoneri.

Venerdì, 26 Aprile 2019 17:35

 

Una favola iniziata nel 1946 e che oggi ha riportato i colori rossoneri a distanza di due anni a una finale europea. Il Carispezia Hockey Sarzana giocherà il 27 aprile alle ore 18,00 la semifinale di WS Europe Cup in un derby tutto italiano contro i veneti del Valdagno e la formazione vincente sfiderà la formazione che uscirà dal confronto tra le due spagnole Voltregà e i padroni di casa del Lleida per aggiudicarsi il prestigioso trofeo europeo. La WS Europe Cup omologa della Europe League del calcio, è una vetrina importante che la squadra di mister Alessandro Bertolucci ha onorata dimostrandosi straordinaria. Il Valdagno è però una grande squadra che in campionato ha battuto tutte le due volte i rossoneri. Oltre 70 tifosi sarzanesi seguiranno la squadra in spagna per la semifinale, 1100 Km di distanza una cosa incredibile per Sarzana, mentre al Vecchio Mercato sarà allestito uno schermo gigante per seguire i rossoneri.

Nell’ultimo allenamento sulla pista di Juneda, cittadina vicina a Lleida la cui società ha messo a disposizione l’impianto per l’ultimo allenamento di rifinitura dei rossoneri, il Presidente ad allenamento concluso ha chiamato tutti in mezzo alla pista, giocatori, accompagnatori e ha parlato con il cuore dicendo: “Giochiamo come sappiamo, giochiamo sereni e liberi di testa, e mi raccomando giochiamo da Sarzana, perché se giochiamo da Sarzana non ci deve fare paura nessuno” Un discorso con il cuore al limite dell’emozione, per Maurizio Corona che prima della partenza aveva dichiarato “ E’ stato un anno unico e incredibile, la nostra squadra che per tutti gli addetti ai lavori era una candidata alla retrocessione, ha giocato la finalissima di Coppa Italia, ha giocato i play-off scudetto uscendo a testa alta contro il Forte dei Marmi e ora si trova alla final-four di WS Europe Cup – aveva ribadito il presidente Maurizio Corona – Una stagione straordinaria, caratterizzata dalla crescita costante di un gruppo che è riuscito a superare i passaggi a vuoto, diventando una realtà, una realtà in grado di battere chiunque. Siamo tutti sintonizzati verso un unico obiettivo e ogni volta diamo l’anima per raggiungerlo – diceva ancora Corona – e pensando alla semifinale di WS Europe Cup di sabato, ritengo sia un sogno a due anni di distanza di partecipare ancora. E’ bello essere a Lleida liberi da pensieri, e provare a giocarcela con tutti anche perché se credi in te stesso tutto può succedere - e poi il Presidente Corona chiudeva dicendo - 70 Sarzanesi a Lleida, uno schermo gigante dentro il Vecchio Mercato e altri locali pubblici sarzanesi che trasmetteranno la partita è un'emozione grande, ricordiamo a tutti che noi giochiamo per Sarzana, giochiamo per la città”.

Alessandro Bertolucci che di battaglie hockeistiche ne ha giocate e vinte tantissime da giocatore, è molto soddisfatto di questa squadra che ha plasmato e sente sua e intervistato dopo la rifinitura di venerdi mattina dice “Un orgoglio essere a questa final-four a rappresentare la città di Sarzana e l’ hockey Italiano ora siamo qui e proveremo a vendere cara la pelle – dice lo Zingaro che poi chiude dicendo – La squadra ha svolto stamani l’ultimo allenamento della settimana qui in terra Catalana, i ragazzi stanno tutti bene e domani vogliamo provare a giocarci la partita usando tutte le nostre armi”.

Una Final Four che arriva dopo un cammino entusiasmante, uno spettacolo è stato seguire i passaggi dei turni, cominciando dalla vittoria con i Francesi del Noisy Le Grand. E poi con i Portoghesi del Tomar, surclassati al Vecchio Mercato, per poi contenere il ritorno dei Lusitani nella città dei Templari. Ultimo suggello con gli spagnoli dell’ Igualada, mai il Sarzana aveva eliminato una squadra spagnola. La vittoria di Sarzana in rimonta con una doppietta di Perroni, poi la notte magica a Les Comes di Igualada, con il capolavoro tattico di Alessandro Bertolucci, il muro Corona e la conquista della final four giunta dopo i tempi supplementari. Tutto può accadere in questa final four di WS Europe Cup e di certo la spinta ai sarzanesi arriverà dalla città: domani saranno circa settanta i sarzanesi, capitanati dal gruppo degli Incessanti che arriveranno direttamente in cataluna. Sciarpe, magliette e tanto entusiasmo per affrontare un appuntamento davvero storico raggiunto grazie ai risultati straordinari ottenuti sempre sul filo dell’emozione. Il Valdagno è favorito, forte di giocatori di esperienza internazionale, terza nel nostro campionato, che neppure un mese fa ha espugnato il Vecchio Mercato con il punteggio di 5 a 4.

Diamo un’occhiata agli avversari: una campagna estiva tra le più importanti del campionato italiano quella allestita dal Valdagno che ha chiuso il campionato, grazie proprio alla vittoria di Sarzana, al terzo posto. Nei play-off ha eliminato nei quarti di finale il Follonica, poi nelle semifinali ha perso gara 1 in casa contro il Forte dei Marmi per 4 a 3 dopo essere stato in vantaggio per 3 a 0. Una squadra molto forte, quella diretta da Franco Vanzo che ha rinunciato all’ Eurolega per puntare decisamente alla conquista della WS Europe Cup: il mostro sacro Guillem Trabal tra i pali, Gaston De Oro (22 reti messe a segno in campionato), Dario Gimenez arrivato dal Lleida (Spagna), che perciò di fatto gioca in casa, vincitore dell’ultima Coppa Cers con la formazione catalana (anche per lui 23 reti messe a segno con la maglia dei veneti in regular season) e Andre' Centeno (17 reti segnate in campionato) angolano ex Sporting Lisbona con cui si è aggiudicato il titolo di Campione del Portogallo, Samuel Amato capitano della nazionale azzurra che ha conquistato il bronzo a Montreux (5 reti per lui in questa stagione), Massimo Tataranni (l’ eterno bomber, capocannoniere della formazione di Vanzo con 34 reti), Marc Pallares ( 6 reti messe a segno), il giovane Filippo Zambon (1 rete per lui) e il secondo portiere Andrea Bigarella. Ipotetico quintetto iniziale contro il Carispezia: Guillem Trabal, Samuel Amato, Andrè Centeno, Gaston De Oro, Dario Gimenez. I precedenti tra Carispezia Hockey Sarzana e Valdagno sono 22 e riguardano le dieci stagioni in serie A1 con venti gare nelle regular season e due nei play off: quindici vittorie dei veneti, quattro della formazione sarzanese e tre pareggi. Sfida tra bomber: Chicco Rossi (30 gol) e Danilo Rampulla (34 gol) sfidano Massimo Tataranni (34 gol) e Dario Gimenez (23 gol).

Per battere Valdagno, Carispezia deve ripetere la prestazione che ha permesso di battere squadre blasonate in tutta questa stagione. La voglia di riscatto del Valdagno rappresenta l’ostacolo più difficile da sormontare: la sconfitta casalinga subita in gara 1 contro il Forte dei Marmi dopo che i lanieri erano in vantaggio di 3 reti ha certamente scosso la formazione di Franco Vanzo e lasciato segni nel morale. Nella gara di sabato, i rossoneri che si presenteranno al gran completo. I Liguri non si devono certo cullare sugli allori pensando alle imprese fatte nel cammino di questa stagione se vorranno provare a fare risultato contro una “corazzata” come quella del Presidente Nino Cracco.

Il match si giocherà Sabato 27 Aprile alle 18,00. al Pavellò Onze de Setembre di Lleida. Arbitri il Sig. Ricardo Leao (PT) il Sig. Miguel Guilherme (PT), ausiliari: Sig. Joaquin Pinto (PT) Sig. Rui Torres (PT).

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Hockey Sarzana

Hockey, il Sarzana è in Eurolega

Mercoledì, 24 Luglio 2019 18:32 comunicati-sportivi
Il Presidente Corona: "Un regalo alla città". Leggi tutto
Hockey Sarzana
Paolo Matassa autore di otto reti è il trascinatore dei veterani del Prato che nella prima partita battono la Master Sarzana con un perentorio 13 a 0. Leggi tutto
Hockey Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa