Lavoratrice ACAM licenziata, la UIL scrive al Governo e al Parlamento In evidenza

Per chiedere un incontro.

Mercoledì, 27 Marzo 2019 13:50
E' indirizzata ai Ministri e Vice-Premier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, ai Presidenti di Camera e Senato, ai Presidenti delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato, ai Capogruppo di tutte le forze politiche presenti in Parlamento, la lettera che porta le firme di Marco Fureletti, in rappresentanza dela UIL, e dell'Avvocato Roberto Quber in qualità di legale della donna, e che vuole portare all'attenzione del Governo e del Parlamento il caso della lavoratrice ACAM licenziata.

Caso che viene spiegato nella lettera stessa, che chiede un incontro con Governo e Parlamento e che pone l'attenzione sul fatto che il licenziamento, pur considerato illegittimo in sede giudiziaria, non viene revocato, ma "risarcito" con il pagamento di alcune mensilità. UIL e Avvocato della donna "attaccano" così la Legge Fornero, ritenuta responsabile di questa situazione di impasse.

 

In allegato il testo integrale della lettera.

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

"Questo tentativo di screditare la Uilm rivela una carenza di idee proprie, oltre che un maldestro tentativo di censurare la libera espressione." Leggi tutto
UIL
Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria, commenta il presunto incontro con la Ministra Poala De Micheli. Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa