Venerdì 22 marzo sciopero del Trasporto Pubblico Locale In evidenza

Le ragioni della protesta.

Giovedì, 21 Marzo 2019 13:59


Abbiamo deciso per lo sciopero di 24 ore per il giorno venerdì 22 marzo contro i tagli di risorse di oltre 500 mila euro, che porta alla diminuzione di 171 mila Km oltre l’eliminazione del pronto bus e una quota di almeno 100 mila euro che deve “mettere” l’azienda attraverso l’efficientamento aziendale con effetto dal 1 aprile.
Lo sciopero è nato anche perché si perdono posti di lavoro (circa 8 unità), mai parlato di esuberi, e questo non è certo nè una vittoria nè una soddisfazione, come detto nella riunione con l’azienda del 7 marzo da altre sigle sindacali.
Quali saranno anche le ripercussioni dei lavoratori del subappalto Seal? Avranno esuberi o diminuzione di orario di lavoro?
Non ci tornano i conti sulle risorse tagliate e i km ridotti, aspettavamo dalla Provincia un incontro per essere coinvolti nella discussione e per capire, ma chissà come mai non siamo stati convocati (c'è qualcosa sotto?).
Quale sarà il futuro? Ridurranno costantemente il servizio?

 

Ringraziamo gli altri comuni che nonostante subiscano tagli del servizio hanno aumentato la loro quota del 10%, è una cosa positiva vista la situazione finanziaria di alcuni , ma questo ha portato nelle casse della provincia solo 100 mila euro.

Prendiamo positivamente il nuovo orientamento aziendale su un affidamento in house, ma non capiamo perché si è deciso di partire subito con i tagli, potevano essere evitati o limitati spalmandoli in più anni visto che tra pochi giorni ci sarà la presentazione del piano industriale che come previsto dall’accordo sottoscritto dalla Provincia e Azienda il 14 marzo, nell’art. 4 “contestualmente alla presentazione del piano finanziari a 10 anni finalizzato all’ affidamento in house la provincia esprime fin d’ora il favorevole orientamento ad accogliere l’istanza”.

Avremmo voluto essere compatti con gli altri sindacati su questioni così importanti come tagli al servizio, invitiamo ad esserlo i lavoratori.
Cari lavoratori è l’ora di far capire che queste improvvise e avventate decisioni autoritaristiche non si devono fare; non possiamo coprire noi le problematiche di cassa dovute al calo di risorse.
Cari cittadini scusateci per il disagio, ma stiamo lottando anche per voi, per mantenere un servizio pubblico a livelli decenti per garantirvi la mobilità.


FILT - CGIL
UILTRASPORTI
COBAS del lavoro privato
UGL



Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

Il segretario generale della Cgil della Spezia commenta la manifestazione in piazza Mentana Leggi tutto
CGIL
"Il settore non deve essere un far west improvvisato con servizi scadenti e sfruttamento del lavoro". Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa