Stampa questa pagina

Carispezia Termo al capolinea

Delusione e amarezza in casa Carispezia Termo. Una stagione al vento, la quarta consecutiva. Ai nastri di partenza si puntava in alto, la corsa delle bianconere si ferma ai quarti di finale. Un k.o. inaspettato, meritato sul campo ma che non è la cartina tornasole della stagione.

Domenica, 07 Aprile 2013 22:18
«Una squadra che penso non abbia meritato questo epilogo-commenta il gm Pagani – Avevamo fatto una bella stagione poi nell'ultimo mese un crollo totale dal punto di vista mentale. L'infortunio di De Pretto e la sua assenza hanno rotto gli equilibri. Sia chiaro una sconfitta meritata, Agresti e la sua Ariano Irpino tatticamente ci hanno ammazzato».
La stagione della Carispezia Termo termina in un soleggiato pomeriggio di primavera ad Ariano Irpino. Dopo la sconfitta casalinga in gara 1 mercoledì scorso al Palasprint arriva anche il k.o. in esterno in terra campana per 57-49, il quarto k.o. nelle ultime cinque gare.
La Carispezia Termo conduce fino all'intervallo, poi quando Ariano Irpino mette la testa avanti è finita, il crollo totale; solo capitan Templari vende cara la pelle. La difesa a zona unita a le tre lunghe in fase offensiva sono la chiave tattica che mette k.o. le spezzine che non riescono a reagire. Una sconfitta sotto tutti i punti di vista tecnico e mentale. «partiti bene, poi abbiamo iniziato a subire sopratutto le loro lunghe. Non abbiamo nessuna attenuante – commenta coach De Santis – Quando siamo andati sotto non abbiamo avuto alcuna reazione ad eccezione di Templari, ho visto gpoca robah soprattutto dalle lunghe. Penso che sia complicato vincere con una prestazione poco adeguata; siamo arrivate a fine stagione stanche mentalmente, la sconfitta di mercoledì in casa ci ha devastato».
Dopo Vigarano, Alcamo e Orvieto quest'anno è la volta di Ariano Irpino, sconfitte nel finale di stagione che vanificano quanto fatto di buono per l'intero campionato. Amarezza e delusione con il pensiero che va al futuro anche se è difficile come ammette il gm Pagani:«Ldelusione è tanta, speravamo di fare la finale; è difficile pensare al futuro. Ripartire sarà più difficile che le altre volte, è una sconfitta che fa molto male, per lo meno per quanto mi riguarda. In questo periodo di crisi tutto è sempre più complicato, con il presidente Armani faremo il punto della situazione la prossima settimana».

Gruppo Lpa Ariano Irpino – Carispezia Termo 57-49 (8-16, 22-24, 41-36)
Ariano Irpino: Paparo 7 (1/3 1/1), Calandrelli n.e., Marciano (0/1 0/1), Aversano n.e., Albanese n.e., Ferazzoli (0/3), Maggi 5 (2/8 0/2), Grasso 9 (3/7), Micovic 19 (6/12 1/3), Narviciute 17 (5/11 2/3). All.Agresti. T2:17/45 T3:4/10 TL:11/24.
Carispezia Termo: Devoto n.e., Reke 14 (5/9 1/4), Templari 18 (0/1 6/10), Giorgi 2 (1/2), Russo 2 (1/1), Costa 5 (2/4 0/1), Tripalo (0/1), Zerella (0/3), Piastri n.e., Tava 8 (2/8 1/2). All.De Santis. T2:11/29 T3:8/17 TL:3/8.
Arbitri: Damiano Capoziello e Marco Leggiero di Brindisi

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...

Ultimi da Cestistica Spezzina Carispezia Termo

L'anno scorso a Carugate nel girone nord, scuola Costa Masnaga, ha pure vinto un europeo Under 16 con la nazionale. Leggi tutto
Cestistica Spezzina Carispezia Termo

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa