Stampa questa pagina

Marina Militare, i cacciamine Crotone e Termoli in sosta alla Spezia e Marina di Carrara In evidenza

Le due navi si potranno visitare.

Mercoledì, 13 Febbraio 2019 11:02

 

Il 14 febbraio i cacciamine Crotone e Termoli effettueranno una breve sosta rispettivamente nei porti di La Spezia e Marina di Carrara. La sosta avviene al termine di un’attività addestrativa nel Mar Ligure volta a mantenere gli elevati standard di addestramento specialistico nella caccia alle mine.

Le attività svolte dai cacciamine del Comando delle Forze di Contromisure Mine della Marina Militare (MARICODRAG) sono finalizzate a garantire il libero accesso ai porti e mantenere aperte le vie di comunicazione marittime assicurando il transito delle unità mercantili e la sicurezza della navigazione contribuendo in maniera sostanziale all’incolumità di quanti dal mare e sul mare operano quotidianamente e traggono il frutto del proprio lavoro.

Questo tipo di unità specialistica può essere impiegata sia in attività militari, quali la localizzazione e neutralizzazione di ordigni esplosivi in mare, e il controllo della sicurezza delle principali rotte marittime, sia in attività in concorso con altri ministeri, come la ricerca in mare di relitti oppure di beni d’interesse storico e culturale.

Nave Crotone sarà ormeggiata presso il Molo Italia della Spezia e sarà aperta al pubblico per le visite a bordo dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Nave Termoli sarà ormeggiata al Molo di Ponente di Marina di Carrara e sarà aperta al pubblico per le visite a bordo dalle 09.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00.

Approfondimenti

I cacciamine Crotone e Termoli fanno parte delle otto unità della classe Lerici 2^ serie (nota anche come classe Gaeta). Il loro abituale porto di assegnazione è La Spezia. A seguito della recente ristrutturazione organica, dal 01 dicembre 2014 sono stati posti alle dipendenze del Comando in Capo della Squadra Navale (CINCNAV), per il tramite del Comando della 54^ Squadriglia Dragamine Costieri (COMSQUADRAG CINQUE QUATTRO) e del Comando delle Forze di Contromisure Mine (MARICODRAG).

Sono unità di tipo Mine Hunter Coastal (Cacciamine Costiero) appositamente progettate per la localizzazione e la disattivazione/distruzione di mine navali. Per l’esecuzione di tali operazioni entrambe le navi sono dotate di sofisticati sistemi sonar e di due veicoli filoguidati (ROV – Remote Operated Vehicle), tramite i quali è possibile rilevare e investigare ogni oggetto che giace sul fondo marino sino a profondità di circa 600 metri.

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Marina Militare

La scorsa notte, alle ore 01.10, a bordo di Nave Libeccio, ormeggiata presso la banchina Calderai dell’Arsenale Militare Marittimo di La Spezia, il personale di guardia nel corso delle ronde… Leggi tutto
Marina Militare
La nascita del primo network della subacquea in Italia avverrà nel 170° anniversario dalla fondazione della prima scuola palombari della Marina, avvenuta a Genova il 24 luglio 1849. Leggi tutto
Marina Militare

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa