A Sarzana il XIII Convegno nazionale di geologia In evidenza

Previsto anche un incontro aperto alla popolazione.

 

Mercoledì, 06 Giugno 2018 11:16

 

Si svolgerà a Sarzana, dall'11 al 13 giugno, in Fortezza Firmafede, il XIII Convegno Nazionale delle Sezioni “GIT-Geoscienze e Tecnologie Informatiche" e "SI-Sezione di Idrogeologia" della Società Geologica Italiana. Il convegno sarà occasione di incontro, confronto e dibattito sul ruolo dell'ICT (Information & Communication Technology) a supporto delle Geoscienze e dell’Idrogeologia.
Il Convegno ha ricevuto il patrocinio dalla Regione Liguria, dalla Città di Sarzana, dall'Ente Parco Montemarcello-Magra-Vara, dal Polo Museale della Liguria e dall'Ordine Nazionale e Regionale dei Geologi oltre che da dodici tra Università ed Enti di Ricerca.

Il Convegno, come da tradizione delle due Sezioni organizzatrici, incentiverà la partecipazione dei giovani ricercatori al Premio Evaristo “Ivo” Ricchetti (del valore di € 1.000), assegnato sulla base dell'originalità e dell'innovazione dell'idea progettuale e dell’approccio metodologico proposto; della qualità tecnico-scientifica della ricerca; della valenza dei risultati raggiunti; delle prospettive e degli obiettivi futuri.
Il convegno ospiterà due Keynote Lectures tenute, rispettivamente, dal dott. Fausto Guzzetti dell'Istituto per la Ricerca per la Protezione Idrogeologica di Perugia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRPI-CNR) e dal prof. Giovanni Pietro Beretta del Dipartimento di Scienze della Terra "Ardito Desio" dell'Università degli Studi di Milano.
I lavori congressuali, nei giorni 11-12 giugno, saranno strutturati in due sessioni plenarie e otto sessioni parallele (orali e poster), organizzate e presiedute da 30 conveners a rappresentanza del mondo accademico e della ricerca, delle realtà produttive e della Pubblica Amministrazione; ciò a favorire un "circolo virtuoso" tra ricerca, realizzazione e utilizzo delle soluzioni progettate, sfruttando le migliori tecnologie al momento disponibili. Le dieci imprese partecipanti che, ad oggi, con il loro supporto hanno permesso lo svolgimento dell'evento, organizzeranno anche quattro workshops nel tardo pomeriggio di lunedì 11 giugno.

A chiusura dei lavori del secondo giorno verrà proposto un incontro con la popolazione di Sarzana sul tema "La Scienza incontra la Popolazione - Comunicazione e Percezione dei Rischi", organizzato dall'INGV, dal CNR-IRPI di Perugia e dal CNR-IDPA di Milano in collaborazione con l’Amministrazione Locale e i Volontari della Protezione Civile. L'incontro mira a sviluppare una resilienza pro-attiva a livello di quella parte della cittadinanza che vive, consapevolmente o inconsapevolmente, in zone soggette a varie tipologie di rischio.
Il giorno 13 giugno sarà dedicato allo svolgimento di sette corsi formativi e del field trip. Quest'ultimo è stato organizzato dal prof. Giancarlo Molli del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pisa e dal dott. Marco Zazzeri dell'Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali del Consiglio Nazionale delle Ricerche, all’interno del bacino marmifero di Carrara.

Per l'iscrizione al convegno cliccare qui.
Per informazioni inviare una Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


La Scienza incontra la Popolazione – Comunicazione e Percezione dei Rischi
È dedicato ai tecnici, ai volontari di Protezione Civile e alla cittadinanza tutta, l’incontro che si svolgerà martedì 12 giugno dalle 18.00 alla chiusura dei lavori del XIII Convegno Nazionale GIT-SI delle Sezioni di Geoscienze e Tecnologie dell'Informazione e di Idrogeologia della Società Geologica Italiana, presso la Fortezza Firmafede di Sarzana. Si parlerà di rischio sismico, di frane e inondazioni, delle criticità del territorio di Sarzana e di buone pratiche di Protezione Civile. “Quello di martedì vuole essere un momento di confronto e di sensibilizzazione dedicato a tutte le persone, tecnici e non, interessati ad ampliare la comprensione dei rischi naturali propri del territorio dove vivono e lavorano” spiega il dott. Simone Sterlacchini del CNR-IDPA di Milano, Coordinatore del GIT.
Parteciperanno all’incontro ricercatori dell’INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e del CNR-IRPI – Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica di Perugia. Sarà loro compito accogliere le domande e i dubbi dei cittadini, descrivere le zonazioni del rischio, sia sismico che idrogeologico, del territorio di Sarzana e di illustrare alcune pratiche di autoprotezione da conoscere e mettere in pratica prima, durante e dopo eventi dannosi.
L’incontro è inserito nel programma del XIII Convegno Nazionale GIT-SI 2018 (www.gitonline.eu) ed è organizzato da un Gruppo di Lavoro formato da ricercatori dell'INGV (dott. Carlo Meletti e Maurizio Pignone), del CNR-IRPI (dott.ssa Paola Salvati) e del CNR-IDPA (dott. Marco Zazzeri).

Per informazioni: +39 0264482854
Per l'iscrizione all'evento: mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (l'iscrizione è gratuita).

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune di Sarzana

Palazzo Comunale
Piazza Matteotti, 1
19038 Sarzana(SP)
Tel. 01876141

E-mail: urp@comunesarzana.gov.it

 

www.sarzana.org

Ultimi da Comune di Sarzana

È rivolta ai soggetti seguiti dal Dipartimento Struttura Semplice Disabili. Leggi tutto
Comune di Sarzana

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa