Alla Spezia si stimano 3500 assunzioni tra settembre e novembre In evidenza

Dominano i contratti a termine. Cuochi e camerieri le figure più ricercate. Si punta sui giovani, ma poco sulle donne.

Mercoledì, 11 Ottobre 2017 10:13



Il Sistema Informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere in accordo con ANPAL, ha fornito i risultati del monitoraggio dei fabbisogni occupazionali delle imprese nel periodo settembre - novembre 2017.
Su 996mila assunzioni programmate dalle imprese a livello nazionale, in Liguria ne sono previste circa 22mila (il 2,2% del totale), di cui a Genova 12.970, alla Spezia 3.470, a Savona 3.380 e a Imperia 2.300.

 

In termini percentuali, il 34% delle assunzioni che le imprese liguri prevedono di realizzare sarà stabile, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre il 66% invece sarà a termine (a tempo determinato o altri contratti con durata predefinita).

Il 73% delle assunzioni programmate sarà assorbito dai servizi, in particolare quelli alle imprese e, rispetto alla classe dimensionale delle imprese, il 59% delle entrate riguarderà quelle con meno di 50 dipendenti.
Entrando nello specifico delle principali figure professionali richieste dalle imprese liguri, al primo posto figurano cuochi e camerieri con 2.770 assunzioni previste (12,5% sul totale): in quasi 1 caso su 3 le imprese prevedono di avere difficoltà a trovare i profili desiderati sia per ridotto numero di candidati che per inadeguatezza della competenza e qualifica. Seguono i commessi e altro personale qualificato in esercizi commerciali (1.660) e gli addetti non qualificati nei servizi di pulizia e alle persone (1.610).

Il 40% delle assunzioni programmate nel periodo dalle imprese liguri interesserà giovani con meno di 30 anni, solo il 13% le donne.

 


(A cura di Giovanna Pizzi - Unioncamere Liguria Ufficio Statistica e Studi)

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Unioncamere Liguria

In Liguria sono quasi 900 le imprese under 35. Alla Spezia l'incidenza più alta. Leggi tutto
Unioncamere Liguria
Nella provincia spezzina netta crescita del capoluogo, calano invece gli arrivi a Lerici. Tra gli stranieri svettano francesi e americani. Leggi tutto
Unioncamere Liguria

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa