"Progetto sviluppo indotto", il 27 ottobre il 2° seminario tecnico: focus sulle prospettive economiche locali e l'accesso al credito In evidenza

Nuovo appuntamento per "PROGETTO SVILUPPO INDOTTO", l'iniziativa avviata da Confindustria La Spezia, con la collaborazione delle più importanti realtà economiche locali, diretta a qualificare ulteriormente le capacità di offerta delle PMI verso i grandi committenti.

Lunedì, 24 Ottobre 2016 11:35

Giovedì, 27 ottobre alle 14.45 a Porto Lotti, è in programma il seminario tecnico: "La filiera produttiva: aggiornamento prospettive economiche locali, credito, patrimonializzazione e forme di aggregazione fra le imprese", organizzato da Confindustria La Spezia e Crédit Agricole Carispezia.

Le attuali sfide che il contesto economico impone alle grandi imprese nell'ambito dei mercati internazionali si ripercuotono in maniera sempre più importante sulle piccole realtà dell'indotto, imponendo loro l'ormai improrogabile necessità di crescere, innovarsi per raggiungere un livello di competitività adeguato alle esigenze di mercato.
Confindustria La Spezia, consapevole di questa esigenza, ha proposto ed avviato il "Progetto Sviluppo Indotto" in sinergia con: Arsenale Militare Marittimo, Fincantieri S.p.A., Leonardo S.p.a. Divisione Sistemi Difesa, Sanlorenzo S.p.A. e Termomeccanica Pompe S.p.A., partner dell'iniziativa.

Le prime due Fasi del Progetto, ad oggi concluse, hanno riguardato l'analisi delle ricadute locali da parte delle grandi realtà partner, la realizzazione di un primo Seminario Tecnico sul tema del Contratto di Rete e l'approfondimento delle potenzialità produttive lato offerta, attraverso un questionario rivolto alle PMI dell'indotto interessate.

L'incontro in programma consentirà di fare un aggiornamento sulle prospettive economiche da parte di alcuni grandi committenti, evidenziandone gli impatti locali; saranno illustrati i primi risultati ottenuti dall'indagine condotta sulle aziende dell'indotto, mettendo in evidenza i principali elementi emersi e ad oggi utili a sviluppare la terza ed ultima FASE del Progetto. Quest'ultima, in particolare, è diretta a fornire strumenti utili alle PMI per un efficace percorso di crescita, oltre a tracciare nuove potenziali possibilità di sviluppo secondo una logica di "approccio di filiera", al fine di rispondere in maniera adeguata alle nuove opportunità di business, anche attraverso ipotesi di aggregazioni e sinergie tra PMI per le esigenze più complesse.

Ed è proprio a seguito dei risultati ottenuti che Confindustria La Spezia, con Crédit Agricole Carispezia, ha ritenuto necessario organizzare un secondo Seminario Tecnico nell'ambito del quale, oltre all'aggiornamento sulle prospettive economiche ed impatti locali, saranno affrontare le tematiche dell'accesso al credito per il sostegno agli investimenti, le forme di smobilizzo del credito commerciale, nuove modalità di supporto alla crescita aziendale ed infine elementi di maggiore dettaglio sulle differenze esistenti tra le diverse forme di aggregazione fra imprese.

«Progetto Sviluppo Indotto è un progetto ambizioso e complesso per la molteplicità degli aspetti esaminati e degli attori coinvolti – dichiara Francesca Cozzani, Presidente di Confindustria La Spezia – 350 aziende coinvolte, oltre 100 quelle che hanno compilato il questionario on line, possiamo certamente affermare che l'interesse riscosso è concreto. L'incontro di giovedì è l'ultimo seminario informativo prima dell'evento di chiusura del Progetto dove verranno esposti i dati emersi e prospettate soluzioni di crescita per le PMI. Si parlerà di credito, di economia finanziaria all'interno dell'impresa, un tassello imprescindibile per sostenere il processo di crescita delle PMI obiettivo prioritario di Progetto Sviluppo Indotto».

Introdurranno all'evento: Francesca Cozzani, Presidente di Confindustria La Spezia; Gianpiero Lorandi, Capo Divisione di Leonardo S.p.a. Divisione Sistemi Difesa; Stefano Corona, Direttore Generale Arsenale M.M. La Spezia.
Seguiranno gli interventi di: Davide Traverso, Fincantieri S.p.A.; Ferruccio Rossi, Sanlorenzo S.p.A; Giacinto Carullo, Leonardo S.p.a. Divisione Sistemi Difesa; Elenia Duce, D'Appolonia S.p.A.; Andrea Ricci, Crédit Agricole Carispezia; Andrea Benigni, Eurofactor S.p.A.; Andrea Bottino, Ligurcapital S.p.A.; Paolo Polverosi, Sigma Sei.

L'incontro è aperto a tutte le aziende interessate.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Confindustria La Spezia

Via Giovanni Minzoni, 2  19121 La Spezia SP
Telefono: (+39) 0187.725.1 , Fax: 0187.725.240.


orari di apertura: dal lunedì al venerdì8,30-13,00 e 14,30-18,00

www.confindustriasp.it/

Ultimi da Confindustria La Spezia

Il webinar organizzato da Confindustria La Spezia per il 27 aprile alle ore 16:30. Leggi tutto
Confindustria La Spezia
Francesco Pelosi: "Viviamo un territorio particolare, con un’economia da interpretare, fatta anche di eccellenze e dunque ricca di opportunità, se ben veicolate". Leggi tutto
Confindustria La Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa