Nuove regole agroalimentare, Confartigianato al fianco di imprese e lavoratori

Tante novità per gli operatori del settore agro-alimentare. Dal 24 ottobre scorso è in vigore la normativa che impone l'obbligo del contratto scritto e termini rigorosi di pagamento entro 30/60 giorni – a seconda della deperibilità del prodotto - , nonché il divieto di pratiche commerciali sleali, in particolare modo quelle intraprese dalle grandi imprese nei confronti delle piccole, con sanzioni pesanti per gli inadempienti che possono arrivare nei casi più gravi a 500.000 euro.

Martedì, 20 Novembre 2012 16:05

L'obbligo vale nel caso di cessioni a titolo oneroso di prodotti agricoli o alimentare fra soggetti in regime di impresa, quindi coinvolge dalle imprese agricole ai ristoranti e bar, dalle pasticcerie e gelaterie ai panificatori e gastronomie, dai frantoi e mulini agli alimentaristi in genere.

A trattare dell'argomento presso la sala riunioni di Via Fontevivo, il Direttore della Confartigianato spezzina Giuseppe Menchelli con il responsabile nazionale del settore alimentaristi Arcangelo Roncacci e quello locale Enrico Taponeco. Con loro Mino Orlandi responsabile del settore sicurezza alimentare dell'ASL n. 5 e il Comandante Massimo Chiappara del Nucleo Operativo della Guardia di Finanza della Spezia.

I relatori hanno chiarito numerosi aspetti della nuova normativa rilevando anche che ad oggi il decreto attuativo, che doveva essere emanato entro il 30 giugno scorso, è ancora fermo alla Corte dei Conti e quindi diventa ad oggi difficile applicare il regime sanzionatorio previsto, come ha rilevato il Comandante Massimo Chiappara..

L'obiettivo è quello di favorire una maggiore trasparenza ed efficienza del settore agro alimentare e fa parte del decreto liberalizzazioni all'art. 62, convertito con la legge n. 27/2012.

La Confartigianato, assieme alle altre associazioni del settore, ha chiesto modifiche urgenti al testo che dovrebbero essere inserite nel Decreto "crescita 2": dal rinvio della normativa di altri 7 mesi, all'uniformare le scadenze dei pagamenti, oggi a 30/60, portando tutto a 60 giorni, ad una maggiore semplificazione per tutte le transazioni sino a 2.500 euro.

Di particolare interesse poi la relazione del Dr. Mino Orlandi dell'Asl n. 5 che ha illustrato tutte le modifiche e gli obblighi per le imprese alimentare che entreranno in vigore a partire dal prossimo anno in merito all'etichettatura ed alla manipolazione dei prodotti e agli obblighi formativi per le imprese.

Confartigianato ha attivato uno sportello dedicato a tutte le imprese del settore alimentare per rispondere alle necessità introdotte dalla nuova normativa e per organizzare i corsi di formazione obbligatori previsti per titolari, collaboratori e dipendenti delle imprese del settore. Per ogni informazione inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure telefonare ai numero 0187/286632-286655.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
Confartigianato

Via Fontevivo, 19
19125 La Spezia
Tel: 0187 286611

Email: segreteria@confartigianato.laspezia.it

www.confartigianato.laspezia.it/

Ultimi da Confartigianato

Appuntamenti alla scoperta della città. Leggi tutto
Confartigianato

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa