Via Parodi, la denuncia di Legambiente: "Strada al collasso" In evidenza

Legambiente denuncia da anni la drammatica situazione di Via Parodi, dove decine di tir da e per l'omonima cava creano disagi sempre più pesanti agli abitanti della zona. 

Mercoledì, 05 Febbraio 2014 01:00

Se prima Legambiente La Spezia si limitava a sottolineare come i camion da cava transitassero in mezzo ai centri abitati, ora punta il dito contro la strada ormai al collasso. "La vecchia strada militare, di epoca napoleonica - dichiara l'associazione - sottoposta incessantemente a simili carichi assurdi, sta cedendo e riparazioni al limite delle norme diventano dei veri e propri pericoli per la circolazione: dossi a bordo strada, cedimenti strutturali e allargamenti di carreggiata fatti su scarpate tramite materiale di risulta sono il preludio a danni futuri ben maggiori. Il dissesto idrogeologico passa anche da simili situazioni. Un dosso a bordo strada, ottimo per far andare fuori strada autovetture e motocicli; la creazione di una piazzola con materiale di risulta - una discarica abusiva di inerti?; un cantiere improvvisato con la creazione di un cordolo in asfalto". Per Legambiente La Spezia, potremmo presto trovarci di fronte a una "tragedia annunciata".

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Legambiente

Dal dossier Mare Nostrum in Liguria aumentano le infrazioni legate al mare e al cemento, ma il mare è meno inquinato. Leggi tutto
Legambiente
Dura condanna verso l'atteggiamento avuto nei loro confronti. Leggi tutto
Legambiente

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa