Muggiano, i Sindacati: "Invece di 'ruggire' sui social, collaborare per ottenere risultati gioverebbe a tutti"

Fim Cisl, Fiom Cgil e Uil. Uil e RSU Muggiano sulla questione dei pasti consumati all'aperto

Giovedì, 04 Marzo 2021 17:14

In questi giorni possiamo constatare di quanto sulla stampa locale si faccia un gran parlare del sito Fincantieri di Muggiano. Quella che è una delle più importanti, storiche e dinamiche realtà produttive della nostra provincia, spesso viene fatta cadere ingiustamente nell’oblio da parte delle autorità locali e della stampa, più impegnate in passato a valorizzare la pretesa “vocazione turistica” della Provincia, guardandola talvolta quasi con fastidio, forse per il suo status di industria e quindi non conforme a determinate “campagne ideologiche” che vedevano nel terzo settore l’unica strada percorribile per il futuro.

Poi è arrivato il covid a distruggere ogni prospettiva turistica, portando con sé chiusure e disoccupazione nell’intero settore, qua come altrove.

Se economia e occupazione di questa provincia non sono state travolte e devastate dalla pandemia secolare è anche grazie a realtà produttive industriali come quella del cantiere di Muggiano, che, dopo un doveroso lockdown, servito a mettere in campo tutte le misure necessarie per poter ripartire in sicurezza con l’aiuto della RSU, è ripartita con ulteriori nuove commesse, tra cui l’eccellenza di una nuova intera classe di sottomarini che verranno completamente realizzati nel cantiere locale.

Evidentemente la meritata visibilità concessa dalla stampa a queste nuove commesse ha risvegliato anche chi, ormai da anni, usa strumentalmente le problematiche che accompagnano tale fase di crescita occupazionale, sia diretta sia per l’appalto. Crescita che ha inevitabilmente anche comportato il nascere di problemi che chiedevano e chiedono una risoluzione.

“Ruggire” in passato sui social network sul fatto che i lavoratori si accalcavano davanti alle fermate per salire sui pochi autobus messi a disposizione dei cittadini, proprio dagli stessi amministratori locali che poi si “gonfiavano il petto”, non è servito a risolvere il problema. Per tentare di affrontare la situazione in modo costruttivo, Fincantieri, con il supporto del sindacato, si è mossa per incrementare le corse dei bus disponibili ed introdurre, ove possibile, nuove linee dedicate, investendo anche importanti risorse.

Allo stesso modo oggi “ringhiare” sui social che i lavoratori sono spesso indotti, anche a causa del covid, a consumare il proprio pasto all’esterno delle aree del cantiere e che ciò toglierebbe decoro al paese non significa affrontare il problema come potrebbe essere, invece, collaborare con Fincantieri per trovare nuovi spazi da allocare per permettere in questa fase ai lavoratori di consumare dignitosamente il proprio pasto in piena sicurezza o per poter parcheggiare i propri mezzi senza creare disagi agli abitanti del paese.

E allora, una buona volta, chi amministra la smetta di fare il “leone” comodamente seduto davanti alla tastiera e cominci a lavorare per superare le difficoltà, confrontandosi civilmente e senza clamori con Fincantieri e con le parti sociali. Una collaborazione volta ad ottenere risultati fattivi gioverebbe a tutte le parti in causa, a partire da quei cittadini che troppo spesso si urla di voler tutelare, finendo invece con l’usarli come espediente per far parlare di sé.

Segreterie provinciali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uil. Uil e RSU Muggiano

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
CGIL

Via Bologna, 9

Tel.: +39 0187547111
Fax: +39 0187516799

www.cgillaspezia.it/

Ultimi da CGIL

L'area è strategica per un nuovo sviluppo industriale sostenibile ed il nostro territori Leggi tutto
CGIL
"Durante la riunione citata dal consigliere Rosson tutte le sigle sindacali hanno manifestato sconcerto rispetto ad un ulteriore ritardo nella firma del traguardo prefissato". Leggi tutto
CGIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa