Professioni sanitarie, la UIL chiede contrattazione, rinnovo dei contratti e assunzioni

Il sindacato è contrario ad indennità specifiche per alcune categorie di lavoratori.

Martedì, 17 Novembre 2020 10:22
Infermiere Infermiere

Non ci stancheremo mai di ribadire, in ogni luogo deputato alla contrattazione, che la valorizzazione di tutte le professioni sanitarie debba passare per i rinnovi contrattuali e non dalle fughe in avanti del governo. Ci riferiamo, ad esempio, alla bozza della legge di bilancio e, nello specifico, all’articolo 66 che prevede un’indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021.

Tale indennità per la Uil Fpl ha il sapore dell’ennesima presa in giro, anche dal punto di vista attuativo, perché le misure e la disciplina delle indennità sono definite in sede di contrattazione collettiva nazionale. Crediamo fortemente che non si possa diventare attrattivi solamente stanziando fondi per il personale medico o solo per una delle professioni sanitarie italiane, ma valorizzando tutto il personale coinvolto, compresi i dipendenti pubblici che, a vario titolo, si sono impegnati e si stanno ancora adoperando contro la pandemia.

La valorizzazione delle competenze e dell’impegno, costante e sempre in crescita, dovrà passare necessariamente da un immediato rinnovo contrattuale. I nostri professionisti della salute e degli enti locali meritano tutto il rispetto che, ad oggi, è stato solo promesso.

Per la Uil Fpl l’unico criterio da utilizzare è l’uguaglianza, "il resto lo lasciamo a quei sindacati che sanno di vecchio corporativismo". Attraverso le manifestazioni unitarie a livello nazionale del 13 novembre 2020 abbiamo chiesto: rinnovo contrattuale, assunzioni, sicurezza per tutto il pubblico impiego. Le risorse economiche messe a disposizione dal governo devono essere sufficienti per tutti i nostri professionisti: davanti al dovere e alle responsabilità, davanti al lavoro e al pericolo di contagio, nessun lavoratore si è mai tirato indietro, anzi, tutti hanno sempre dato di più. I nostri professionisti, oltre ad essere stanchi per lo sforzo richiesto per garantire e sostenere il servizio sanitario nazionale e la sicurezza del territorio, con l’aiuto dei dipendenti degli enti locali, sono stufi di essere presi in giro. Chiediamo al governo di passare dalle parole ai fatti a sostegno di tutte le lavoratrici e i lavoratori che con grande senso di responsabilità si sono sacrificati anche con la loro stessa vita per il bene comune.

Le segreterie Uil Fpl di Genova e Liguria, di La Spezia, del Ponente Ligure.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
...
UIL

Via Aulo Flacco Persio, 35
19121 La Spezia

Tel. 0187738956
Email: csplaspezia@uil.it

 

www.uillaspezia.it/

Ultimi da UIL

Bagaglia: "Su 204 ammessi alle prove, 46 sono risultati gli idonei totali in graduatoria e di questi, oltre la metà hanno frequentato i nostri Corsi di Preparazione". Leggi tutto
UIL
Uiltrasporti commenta l'affidamento del servizio di trasporto pubblico locale. Leggi tutto
UIL

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa