"Occorrono interventi immediati sulla mobilità dolce in previsione della riapertura delle scuole"

La preoccupazione di Legambiente

Giovedì, 27 Agosto 2020 14:38
La Spezia La Spezia


Il Circolo spezzino di Legambiente esprime forte preoccupazione in merito alla mobilità cittadina in previsione della riapertura delle scuole. In un documento, che riproduciamo nella sua interezza, si denuncia la mancata attivazione di misure che incentivino la mobilità dolce (ciclabile e pedonale) non solo quale forma di alternativa al mezzo privato ma anche per alleggerire il trasporto pubblico in un momento in cui occorre applicare le migliori forme di prevenzione del contagio da Covid 19.

Secondo Legambiente non si sono sfruttate alla Spezia alcune iniziative ministeriali per l’ampliamento delle piste ciclabili, favorendo invece il progetto dei monopattini elettrici il quale, non essendo associato ad una campagna di comunicazione sulla mobilità sostenibile, sembra essere diventato più un fenomeno di moda che una seria alternativa all’utilizzo del mezzo privato.

Nel documento di Legambiente vengono presentate proposte concrete, di immediata applicabilità, a favore di pedoni e ciclisti, compresa l’idea di subordinare l’utilizzo del monopattino a noleggio al superamento di un questionario online, nonché l’attivazione di un servizio Pedibus a favore delle scuole. Il tutto coadiuvato da una adeguata campagna di comunicazione capace di promuovere quei comportamenti virtuosi senza i quali si rischia, alla riapertura delle scuole, di finire nel caos.

In allegato il documento di Legambiente

 

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Download allegati:
Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ultimi da Legambiente

Legambiente contesta l'opportunità di muovere una cisterna carica dall'Olanda a Spezia. Leggi tutto
Legambiente
"Quello che maggiormente preoccupa è la situazione di rischio che si viene a creare direttamente nel cuore della città." Leggi tutto
Legambiente

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa