"Furia iconoclasta contro gli alberi di Bocca di Magra" In evidenza

 Secondo Italia Nostra c'è stata mancanza di rispetto per l'ambiente e per l'identità del territorio.

Mercoledì, 24 Giugno 2020 21:46
Alberi tagliati a Bocca di Magra Alberi tagliati a Bocca di Magra

 

Nel cantiere per il progetto di riambientalizzazione dei giardini di Bocca di Magra, dopo il presunto accordo tra amministrazione amegliese e cittadini, oggi è stato effettuato il taglio degli alberi residui: una nuova quanto brutta storia, sconfessando quanto promesso a quei cittadini che abitano, preservano e soprattutto amano davvero Bocca di Magra.

La cecità di chi ha progettato, finanziato, approvato (Parco compreso!) e dato luogo ai lavori, non può oggi non essere rimarcata.

La furia iconoclasta (perchè quegli alberi sono immagine sostanziale di “quei” luoghi) non conosce né rispetto e né conoscenza per quei valori ambientali che abbiamo la fortuna di godere tra fiume, mare e cielo e la cui sopravvivenza in questo caso viene attentata. Dopo l’abbattimento esagerato dei pini marittimi di Fiumaretta ora si rinnova un’altra sciagurata impresa.

Tagliare alberi autoctoni di essenze pregiate, per ripiantarne altri che impiegheranno anni per dare un senso, in questo caso non compiuto all’ambiente, oggi è un’insulsa affermazione di potere da parte di chi governa.

Piantare nuovi alberi seguendo l’idea di una simmetria ordinata si pone in modo inopportuno e contraddittorio sulla regia casuale ma fantastica della natura attraverso gli anni.

Troppo spesso ha più valore il buonsenso dei cittadini che le fredde interpretazioni di distratte archistar.


GianFranco Damiano
Italia Nostra

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(1 Voto)

Ultimi da Italia Nostra

Le associazioni ambientaliste chiedono alle istituzioni di fare retromarcia. Leggi tutto
Italia Nostra
Italia Nostra interviene sull'autorizzazione data dall'amministrazione di Sarzana per l'apertura di un nuovo spazio commerciale di 2mila metri quadrati. Leggi tutto
Italia Nostra

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa