Troppe persone in stato di ebbrezza, stop alla vendita di alcolici all'Umbertino In evidenza

I titolari delle attività commerciali rischiano l'arresto fino a tre mesi.

Giovedì, 21 Maggio 2020 16:05

Stop alla vendita, anche da asporto, e alla detenzione di bevande alcoliche e bevande in bicchieri di vetro nel Quartiere Umbertino, dalle ore 18 di tutti i giorni alle ore 6 del mattino successivo.

È quanto annuncia il Sindaco Pierluigi Peracchini che stamani ha firmato l'ordinanza di divieto di vendita, in qualsiasi forma e modalità, di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e in contenitori di vetro in via Garibaldi, in piazza Garibaldi, in via Spallanzani, in via XX Settembre, in piazza Saint Bon, in via Fiume, in via Dei Vicci, in via Casoni, in via Oldoini, in via A. Ferrari e in viale Amendola. Il divieto entrerà in vigore sabato 23 maggio e varrà fino alle ore 6 del 7 giugno prossimo, dalle ore 18 di ogni giorno alle ore 6 del giorno successivo.

Il provvedimento si è reso necessario a seguito del verificarsi di gravi episodi di violenza e di inosservanza delle misure di sicurezza per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. I controlli delle Forze dell'Ordine hanno evidenziato la presenza nel Quartiere Umbertino di persone particolarmente refrattarie ai controlli, spesso in stato di alterazione alcolica o solite a tenere comportamenti tali da generare allarme sociale e pericolo per l'incolumità di beni e persone.

Nel Quartiere Umbertino, precisamente nell'area compresa tra via Garibaldi, piazza Garibaldi, via Spallanzani, via XX Settembre, piazza Saint Bon, via Fiume, via Dei Vicci, via Casoni, via Oldoini, via A. Ferrari e viale Amendola, è inoltre vietata la detenzione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e di bevande in bicchieri di vetro.

È invece consentita la somministrazione di bevande alcoliche all'interno di esercizi a ciò autorizzati, comprese le aree pertinenziali a ciò abilitate e attrezzate, temporaneamente autorizzate per l'occupazione.

I titolari o gestori delle attività commerciali, delle attività artigianali del settore alimentare, dei pubblici esercizi e dei circoli privati ricompresi nell'area del Quartiere Umbertino, sono responsabili della corretta applicazione dell'ordinanza firmata dal Sindaco Peracchini e dovranno adottare nei confronti dei loro avventori le necessarie misure di controllo.

L'inosservanza del provvedimento è punito ai sensi dell'art. 650 del Codice Penale, con l'arresto fino a tre mesi e con l'ammenda fino a 206 euro.

È GRATIS! Compila il form per ricevere via e-mail la nostra rassegna stampa.

 Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Autore
Vota questo articolo
(0 Voti)
Comune della Spezia

Piazza Europa, 1
19100 La Spezia

Tel. 0187 727 456 / 0187 727 457 / 0187 727 459
Fax 0187 727 458

www.comune.laspezia.it/

Ultimi da Comune della Spezia

Si è parlato di Codice degli Appalti e semplificazione burocratica. Leggi tutto
Comune della Spezia

Continua lettura nella stessa categoria:

Lascia un commento

Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies di sessione" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di analisi" per elaborare statistiche e "cookies di terze parti".Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l’uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa. Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all’uso dei suddetti cookies. Leggi informativa